Viaggi del Gusto Magazine

Viaggi del Gusto è ….

Menù

Ultimi articoli

Il segreto per essere un'icona di stile? La semplicità!

Shares
Leggi meglio

  “To Audrey with love” la mostra che Hubert de Givenchy ha dedicato all’Aia all’amica Audrey Hepburn aperta fino al 26 marzo 2017  C’è perfino la ricetta di un pollo al crescione scritta di suo pugno e incorniciata in verticale, che si conclude con un “Bonne Appetit”, il disegno di un cuoricino e la firma “Audrey”. Alla mostra “To Audrey with love” che Hubert de Givenchy ha dedicato  al Gemeentemuseum Den Haag dell’Aia   all’amica Audrey Hepburn (aperta fino al 26 marzo 2017), c’è l’icona della classe e della bellezza nella sua essenza più vera. La famosa attrice – di madre olandese – era una appassionata gourmand, tant’è che tuttora  all’hotel des Indes, elegantissimo albergo nel centro dell’Aia dove  amava soggiornare quando tornava a salutare la famiglia, viene servito un aperitivo con stuzzichini e dolcetti tratti dal ricettario che Audrey scrisse assieme alla madre. In accompagnamento al tè delle cinque c’è la chocolate cake with whipped cream a lei dedicata, una torta al cioccolato e cacao con l’immagine di lei inginocchiata sopra  un velo di cioccolato bianco. Va da sé, comunque, che la mostra è un trionfo di magnificenza, con i vestiti che il fashion designer Hubert de Givenchy creò  appositamente per lei e che indossò in film che hanno fatto la storia della cinematografia come “Colazione da Tiffany” e “Come rubare un milione di dollari e vivere felici”. Sono tutti lì, ammirabili dal vero, in mostra assieme agli spezzoni di pellicola che vengono proiettati in sequenza nelle varie stanze. E ci sono, naturalmente, anche i disegni dello stilista francese, uno dei principali fashion designer del ventesimo secolo e leggenda vivente nella storia dell’haute couture, immagini di lui al lavoro mentre confeziona gli abiti della sua musa Audrey Hepburn. Lei di lui amava dire: “Hubert è più che uno stilista  è un creatore di personalità e io nei suoi abiti mi sento me stessa”.Lui di lei dice: “Era una donna per nulla capricciosa, anzi, molto gentile e generosa con tutti, senza ostentazioni. Una donna importante per il mondo e per me lo è stata in modo particolare, perché è stato il mio amore platonico. Era una donna speciale ed intensa, di una forza straordinaria in un corpo esile di ballerina. La sua immagine continua a meravigliare ed è ancora sorprendentemente ed estremamente attuale. A volte mi telefonava solo per dirmi “ti voglio bene”.Questa dell’Aia, insomma, è molto di più che una mera retrospettiva: è il prestigioso tributo  di un amico fraterno a un’icona di stile che ha diffuso l’eleganza e la classe nel mondo. La rassegna è stata interamente curata dallo stesso Hubert de Givenchy, il che consente di avere uno sguardo unico sulla sua carriera che abbraccia mezzo secolo: dall’apertura della casa di moda nel 1952 fino al ritiro nel 1995. Lo stilista ha selezionato personalmente diverse delle sue creazioni preferite, molte delle quali inedite e mai esposte prima al pubblico.   Già nel 1988, il Gemeentemuseum Den Haag ospitò con successo la mostra “Hubert de Givenchy. Haute Couture worn by Audrey Hepburn”, e all’inaugurazione erano presenti sia lo stilista che la famosa attrice. I legami familiari della Hepburn con i Paesi Bassi resero quel progetto particolarmente prezioso per lei, ragion per cui Hubert de Givenchy ha optato nuovamente per il sequel della precedente collaborazione con il Gemeentemuseum: “Per me il ritorno in Olanda rappresenta sempre un momento molto importante” afferma lo stilista, “e lo è ancora di più il presentare la mostra To Audrey with Love, un emozionante tributo a Audrey Hepburn nel paese dove visse da bambina per diversi anni”.   Per saperne di più:www.gemeentemuseum.nlTo Audrey with LoveDal 26 Novembre 2016 al 26 Marzo 2017L’AIA, Gemeentemuseum Den HaagBIGLIETTO:Intero € 13,50Info: +31 70-3381111 

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top