Viaggi del Gusto Magazine

Viaggi del Gusto è ….

Menù

Ultimi articoli

Guardare la Regata con gli occhi del 1910

Shares
Leggi meglio

 Lunghe collane di perle e copricapi per le signore, abiti chiari e uniformi per i signori. E citazioni di Coco Chanel sparse fra i tavoli rotondi allestiti con la mise en place del pomeriggio: tovagliato bianco e rivestimento coordinato anche per le sedie: “La felicità non è altro che il profumo del nostro animo”, “Non si è mai troppo ricche, né troppo magre”.Così, domenica 3 settembre 2017, nel giardino interno di rose e siepi basse di Ca’ Nigra Lagoon Resort, che affaccia sul Canal Grande a Venezia si è aspettato l’arrivo delle prime imbarcazioni agghindate per la tradizionale Regata Storica. Alcune, al passaggio, hanno fatto anche l’alzaremi agli ospiti sulle balaustre, fra applausi scroscianti e invii di saluto.   DRESS CODE 1910 E BALLETTO DI STRAVINSKJI Il dress code dell’evento organizzato da Ca’ Nigra Lagoon Resort, prevedeva abiti di inizio Novecento, in sintonia con il tema dell’annuale appuntamento Back to the 1910 che ha visto Madamoiselle Chanel, rigorosamente in mise blanche et noir, accogliere gli ospiti per qualche ora di musica e intrattenimento, partita a cricket e aperitivo. C’è stato anche un intermezzo con balletto, che ha coinvolto il pubblico del campo sul retro dell’hotel.  Sabrina Massignani, insegnante e coreografa, attualmente direttrice artistica del Centro di Formazione Professionale Venezia Balletto a.s.d., ha presentato L’uccello di Fuoco di Igor Stravinskji, in onore dell’amicizia tra il compositore,  l’impresario  e direttore artistico  Sergej Diaghilev  e Gabrielle “Coco” Chanel. Il narratore Melchiorre Carrara, ha coinvolto il pubblico con una serie di lettere, poesie, aforismi e narrazioni riguardanti i tre personaggi.  Poi, al termine, tutti di nuovo in giardino, ad assaporare la carezzevole brezza di settembre che muoveva i fiori dei cappelli delle signore, col sole che stemperava i suoi raggi sul Canal Grande. MOSTRA DI FOTOGRAFIE IN BIANCO E NERO Insomma, domenica 3 settembre 2017 la sensazione era di essere stati catapultati indietro nel 1910,  grazie anche agli abiti e agli allestimenti dei partner dell’evento: l’Atelier Pietro Longhi,l’ Atelier La Scatola Magica, il Centro Fotografico Blow Up, che ha curato la direzione artistica dell’intero evento. Con l’occasione c’è stato anche il vernissage della mostra fotografica, rigorosamente in b/n, allestita  sia all’interno che all’esterno del prestigioso palazzo, dal titolo “In the mood, sensazione di libertà” che rimarrà aperta fino al 18 settembre 2017.“Back to 1910” è stata proprio l’occasione per rivivere l’atmosfera di un periodo storico fortemente legato all’arte, che gli ospiti partecipanti hanno dimostrato di gradire.  Senza mai eccedere, perché, facendo proprio un altro assunto di Coco Chanel: “Prima di uscire guardati allo specchio e levati qualcosa”. 

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top