Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

5 consigli sull’alimentazione adatta al cambio di stagione

Shares
ph mdp

Contenuti dell'articolo

Lo abbiamo imparato a nostre spese, il cambio di stagione può influenzare il nostro benessere fisico e mentale. E dopo una primavera alquanto turbolenta dal punto di vista climatico e ambientale, il nostro fisico è provato. Si manifestano così alcuni sintomi come cambiamenti d’umore, disturbi gastrointestinali, fame nervosa, pressione arteriosa fuori regime. Ci capita anche di dormire meno ed essere più nervosi. L’ormone melatonina regola i ritmi sonno-veglia, e durante il passaggio dalla stagione invernale a quella estiva, l’esposizione alla luce del sole inibisce la produzione di melatonina, causando uno squilibrio.

I consigli

Cosa fare dunque per ridurre al minimo gli squilibri dei cambi di stagione in genere e quello estivo in particolare?
Cercare di avere un’alimentazione equilibrata e una dieta bilanciata; con le belle giornate approfittate per fare esercizio fisico regolare, basta anche una bella passeggiata all’aria aperta, ricordate che l’attività fisica aiuta a mantenere il benessere generale. Il nostro corpo ha bisogno di un adeguato riposo e quindi dormire a sufficienza è fondamentale, se non ci riuscite magari aiutatevi con qualche integratore naturale. E poi è importante fare il pieno di vitamine e minerali per sostenere il sistema immunitario e il benessere generale, anche in questo caso ci sono tanti tipi di integratori naturali che ci vengono in aiuto.
Quando parliamo di alimentazione corretta vogliamo dire che è bene consumare frutta e verdura di stagione, bere molta acqua, limitare gli zuccheri e gli alimenti processati, preferire cibi freschi e leggeri.
In particolare nell’alimentazione estiva è importante per affrontare il caldo e mantenere il benessere bere almeno due litri di acqua al giorno, no invece ad alcolici e bibite gasate. Consumare più più frutta e verdura di stagione che è ricca di acqua, vitamine e minerali. Non saltate la colazione, magari scegliete uno yogurt naturale e frutta fresca di stagione, con frutta secca e cereali. Mantenete l’ordine dei pasti durante l’anno, con pasto e cena che completano il fabbisogno giornaliero e due spuntini per mantenere attivo il metabolismo.

La situazione in Italia

Uno studio di Unicusano rileva che tra il 2000 e il 2023 sono aumentati drasticamente i casi legati a una cattiva alimentazione nel nostro Paese: +900%. Soltanto il 30% della popolazione mangia in modo sano.

Circa 3 milioni: è questo il numero delle persone in Italia affette da disturbi della nutrizione e dell’alimentazione nel 2023, e a patire le conseguenze di questi disturbi sono perlopiù bambini e adolescenti ancora in età pre-puberale. Dall’anoressia al binge eating (ovvero abbuffate di cibo incontrollabili), passando per la bulimia nervosa e l’obesità grave. Ogni patologia comporta disagi psicologici e psichiatrici che si traducono in disturbi dell’umore, disturbi ossessivo-compulsivi e disturbi della personalità.

In generale viene rilevato un il consumo spropositato di zuccheri semplici e grassi saturi, di formaggi, latte e dolci e di carne, a discapito di cereali e carboidrati.

Redazione Viaggi del Gusto

La redazione di VdgMagazine è composta da appassionati e professionisti del Viaggio e del Gusto. Si avvale di collaboratori dalle molteplici competenze professionali. Tutti accomunati dalla passione per il racconto.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top