Carpene Malvolti

Acqua blu, una minuscola baia e un gioiello nascosto: l’Abbazia di San Fruttuoso echeggia ancora di un potere antico, persino Forbes la consiglia!

Abbazia di San Fruttuoso: Cosa vedere e cosa esplorare

L’abbazia benedettina edificata nel X secolo insieme alla torre medievale sulla cima della collina vicina è stata a lungo di proprietà della famiglia Doria di Genova e ne ospita le tombe.

Oggi è stata restaurata ed è amministrata dal Fondo per l’Ambiente Italiano. Tra Camogli e Portofino è circondata da una vegetazione lussureggiante, la piccola, scenografica e romantica baia si affaccia su un mare cristallino.

Un colpo di fulmine arrivando dal mare, lo sguardo rapito dal complesso tra il medievale e il romanico, attraversa gli archi che le barche fino a non molti anni fa passavano per scaricare direttamente nelle cantine del monastero.

Niente strade, niente auto, niente bici! D’inverno è abitata da 5 persone. La baia è minuscola, sì, ma inaspettatamente ci sono molte cose da vedere e da fare.

L’Abbazia di San Fruttuoso ha una storia affascinante di giorni tormentati e invasioni di pirati. Un tempo, le coste della Liguria venivano attaccate molto spesso dai pirati saraceni.

La baia di San Fruttuoso sembrava il posto perfetto in cui nascondersi e stabilire un quartier generale. Grazie alla famiglia Doria, divenne il bellissimo complesso medievale ancora in piedi di fronte alle onde.

L’acqua è cristallina: dinanzi all’Abbazia, c’è una piccolissima spiaggia bagnata dalle calde acque cristalline e verdi della baia. Porta con te l’attrezzatura per lo snorkeling o il seatrekking, ti divertirai!

Il Cristo degli Abissi: se ti piacciono le immersioni, questo è il posto giusto. Non ci sono squali ma una statua in bronzo di Gesù Cristo, che offre una benedizione di pace. È il protettore dei pescatori ed è davvero impressionante.

Letto questo?  Le Terme, luoghi di benessere e rigenerazione del corpo e della mente

Come arrivare all’Abbazia di San Fruttuoso

Come arrivare a San Fruttuoso?

VIA MARE: durante i mesi estivi c’è un regolare servizio di traghetti da Camogli (30 minuti), Rapallo (1 ora), Santa Margherita Ligure (45 minuti) e Portofino (30 minuti), ma ricordate che il servizio dipende sempre dalle condizioni meteorologiche.I siti delle due principali aziende che forniscono il servizio:
http://traghettiportofino.it/
http://www.golfoparadiso.it/

VIA TERRA: per arrivare all’Abbazia via terra si possono percorrere i numerosi sentieri del Parco Naturale Regionale di Portofino. Si tratta di sentieri di media difficoltà, per cui è consigliato un abbigliamento sportivo, adatto al trekking. Si tratta di uno dei sentieri più suggestivi è quello che da Portofino porta al monastero: la camminata dura circa 2 ore e mezza e regala panorami mozzafiato e scorci affascinanti sul mare.

Una volta arrivati a San Fruttuoso, è possibile evitare la faticosa risalita del ritorno prendendo il battello.
In alternativa, è possibile raggiungere il luogo facendo escursioni sui sentieri del Parco Nazionale di Portofino.