Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Dolce mestiere

2 Dicembre, 2021

Il magico Natale della Valle Aurina tra cascate di ghiaccio e carrozze trainate da cavalli

Shares

A Natale l’incontaminata Valle Aurina si tinge di magia. Da non perdere la foresta incantata e il sentiero della cascata illuminata a Campo Tures, un’escursione d’altri tempi in carrozza trainata da cavalli e un tuffo tra storia e tradizione al museo dei presepi di Lutago. Per gli amanti della gastronomia, inoltre, un’ottima occasione per scoprire i sapori tradizionali dell’Alto Adige.

Nel punto più a nord d’Italia, dove le cime altoatesine e le Alpi dello Zillertal si innalzano oltre i 3.000 m tracciando il confine con l’Austria, l’atmosfera si fa magica per accogliere il Natale ormai prossimo: si tratta della Valle Aurina che, in questo periodo dell’anno, è meta ideale per chi ama vivere l’atmosfera Natalizia a 360°. L’incontaminata regione altoatesina diventa infatti cornice esclusiva dell’Avvento e si prepara con grande fervore all’arrivo delle feste che qui non sono solo sinonimo di panorami mozzafiato ma anche di atmosfere fiabesche e incantate capaci di affascinare sia gli adulti che i bambini.

Tra le attrazioni che maggiormente sorprendono i visitatori della Valle nel periodo che precede Natale c’è la Foresta Incantata vicino a Campo Tures, nella zona delle Cascate di Riva nel Parco Naturale Vedrette di Ries Aurina, tesoro naturale tra i più spettacolari di tutta la regione: lungo il sentiero, illuminato per l’occasione da luci e lanterne, che attraversa il tratto di bosco che precede la prima delle tre cascate, viene allestito con molta cura un mondo magico, silenzioso e ricco di sorprese, avvolto da un’atmosfera così emozionante da scaldare l’anima e non far quasi più sentire il freddo invernale tipico del periodo. Durante la passeggiata i visitatori possono ammirare una mostra di presepi, il museo della lana, degustare un vin brûlé bollente, mangiare biscotti tradizionali e altre prelibatezze locali. Per chi desidera rendere la visita ancora più magica, la carrozza trainata da cavalli conduce i visitatori dall’inizio del sentiero fino alla prima cascata.

Ogni passo è accompagnato da gradevoli canti di Natale, da lanterne che emettono luce calda e fioca, da animali intagliati nel legno che osservano i passanti con curiosa attenzione. Il vero spettacolo, però, si dispiega davanti agli occhi dei visitatori una volta giunti alla prima cascata dove, a rapire l’attenzione di grandi e bambini, si rivela un incantato e scenografico gioco di luci e colori riflessi nel ghiaccio e un suggestivo volto di Cristo scolpito nella roccia. Uno spettacolo mozzafiato davanti al quale non si può fare altro che lasciarsi cullare dalle emozioni. Accoglienza avvolgente anche per i visitatori di Lutago, in Valle Aurina, scenario privilegiato per gli amanti delle passeggiate nelle vie del paese: qui, i negozi e le attività locali espongono i loro presepi in vetrina o all’aperto e, per chi desidera immergersi in una vera e propria favola, è possibile concedersi un giro in carrozza sia durante le domeniche d’Avvento sia mercoledì 8 dicembre.

Per chi desidera vivere il Natale da un punto di vista culturale oltre che emozionale, invece, è consigliata la mostra dei presepi al Museo dei Presepi ‘’Maranatha’’ (dall’aramaico ‘’Venga nostro Signore’’) in cui è esposta la più vasta collezione di tutta Europa. Oltre a un’area espositiva a cielo aperto, in questa struttura si possono ammirare piccoli presepi provenienti da tutto il mondo, alcuni molto antichi, presepi premiati in concorsi internazionali e altri locali. Particolarmente apprezzati il presepe Swarovski, quello napoletano e il presepe a grandezza naturale allestito sotto un suggestivo cielo stellato.

Il museo di Lutago è il luogo ideale per chi desidera conoscere la tradizione attraverso le statue lignee realizzate con l’arte tipica dell’intaglio. La Valle Aurina permette anche di prolungare le festività fino alla fine dell’anno: il 31 dicembre, infatti, il sentiero che da Casere, idilliaco paese di fondovalle, porta alla Chiesetta del Santo Spirito viene illuminato da 100 fiaccole che creano uno spettacolo incantevole in mezzo al paesaggio innevato; ottimo modo per dare il via alle celebrazioni per accogliere l’anno nuovo che verrà e salutare quello appena passato.

Redazione Viaggi del Gusto

La redazione di VdgMagazine è composta da appassionati e professionisti del Viaggio e del Gusto. Si avvale di collaboratori dalle molteplici competenze professionali. Tutti accomunati dalla passione per il racconto.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top