C’erano star hollywoodiane del calibro di Natalie Portman e Uma Thurman, l’icona di stile Kate Moss, l’attore britannico Douglas Booth e Derek Blasberg alla festa organizzata  a Château de Saran, dimora di famiglia di Moët & Chandon che domina gli spettacolari vigneti di proprietà della Maison sin dal 1801 per celebrare il 150° anniversario  di Moët Impérial, pietra miliare in qualità di champagne leggendario.

Château de Saran

Celebrities, brand ambassadors e selezionatissimi amici erano tutti ospiti della Maison per condividere la fantastica serata e brindare con le iconiche bollicine.

Un party scintillante ha illuminato la notte del 21 maggio, che rimarrà memorabile per  Moët & Chandon, data in cui ha svelato il suo maestoso Château de Saran restaurato.

Ch‰teau de Saran

L’evento esaltato per l’occasione da una cena preparata da due chef tre stelle Michelin: Yannick Alléno, brand ambassador della Maison dal 2014, accompagnato da Dominique Crenn, chef tre stelle Michelin e co-owner del ristorante Atelier Crenn a San Francisco. La loro collaborazione senza precedenti ha creato un’esperienza culinaria unica, in un connubio perfetto con il perlage di Moët Impérial.

Ch‰teau de Saran

Per onorare il 150° anniversario di queste bollicine, nate nel 1869, Moët & Chandon ha creato una nuova limited edition che ne riflette lo stile distintivo: il suo aroma brillantemente fruttato, il palato seducente e la sua elegante maturità.

Château de Saran

Una notte spettacolare ha celebrato i due eventi, sulle note della live performance di Freya Ridings, disco d’argento 2018 con il brano ‘Lost Without You’. La sua voce calda ha esaltato l’atmosfera magica della grande Celebration, culminata con uno spettacolo di fuochi d’artificio che hanno illuminato i cieli sopra i vigneti, facendo risaltare i bagliori dorati di Moët Impérial.

Letto questo?  Negroni: l'aperitivo per eccellenza compie 100 anni

Un tempo, il bellissimo castello che è stato cornice di questo straordinario evento, fu residenza di caccia e in seguito trasformato in residenza. Ora, con il glamour degli spazi conviviali al piano terra e le undici suite private ai piani superiori, è senza dubbio destinato a diventare nuovamente il luogo delle grandi celebrazioni con ospiti cosmopoliti. E location di innumerevoli brindisi.

Ch‰teau de Saran