La 102esima edizione del Giro d’Italia, che ha preso il via sabato 11 maggio sotto le due torri di Bologna, ha fatto tappa da Fico, il parco del cibo più grande al mondo.

Nell’occasione Fico è stato un vero e proprio media center della corsa rosa che ha gestito oltre 200 giornalisti da tutto il mondo e i grandi team delle due ruote italiane. Per tutti gli appassionati delle del settore è stata una vera e propria finestra aperta sul mondo del Giro d’Italia: si è potuto seguire in diretta tutte le novità e i colpi di scena di questa edizione. Con “In bici a FICO” sono stati realizzati una serie di appuntamenti sul mondo del ciclismo, eventi, incontri, degustazioni dedicati agli appassionati di bici. Dall’11 maggio al 2 giugno, inoltre, si potranno seguire tutte le tappe del Giro, con il Giro Aperitivo nella Rotonda “Meraviglia dei borghi” .

Tiziana Primori, amministratore delegato di Fico Eataly World

Noi abbiamo parlato con l’Amministratore delegato di Fico Eataly World, Tiziana Primori alla quale abbiamo fatto alcune domande:

Come è nato il progetto fra Fico ed RCS Sport?

“E’ nata perchè noi rappresentiamo una delle eccellenze dell’Italia e loro la rappresentano da 102 anni, entrambi parliamo del territorio, della bellezza e della storia del nostro paese, è stato un’amore a prima vista!”.

Da un lato il Giro d’Italia catalizza l’interesse dei media, portando a Fico, interesse, visibilità che si traduce in visitatori, quali sono, invece gli sforzi messi in campo da Fico?

“Fico si è messa a disposizione per tutti i giornalisti italiani e stranieri a raccontare il parco del cibo,  abbiamo realizzato dei piatti dedicati a tutti i vincitori del Giro d’Italia e diamo la possibilità di seguire in diretta tutte le tappe della gara.”

Letto questo?  "Amo la Sicilia e la pasta alla Norma". Il viaggio del gusto di Miss Italia 2019 Carolina Stramare

Cosa si aspetta da questa partnership? 

“Si dice sempre che la Francia rispetto a noi fa sistema, noi questa volta lo abbiamo fatto!”

Ed ecco le specialità dei ristori di Fico dedicati ai campioni del ciclismo:

Noi ci siamo lasciati tentare dal Panino Coppi realizzato dal Forno di Calzolari, un panificio di Monghidoro (BO) attivo da 1956, capofila di una filiera cerealicola in appennino che coltiva in biologico grani antichi, macinati a pietra in un mulino a pietra del 1800 sul fiume Santerno.

Panino Coppi del Forno di Calzolari

Realizzato da una ricetta dell’Osteria Billis di Tortona:

Oltre al Giro d’Italia sono numerosi gli eventi organizzati da Fico, il quale nei primi dodici mesi dell’anno ha avuto 2,8 milioni di visitatori, all’interno ci sono 40 fabbriche che producono dal vivo il meglio dell’enogastronomia italiana, distribuiti in tutto il parco 45 luoghi di ristoro, dallo street food al ristorante stellato.

Segnaliamo inoltre due premi organizzati da Fondazione FICO: il Premio internazionale, Bologna Award for Food and Sustainability, ed il Premio nazionale per Giovani Vignaioli.

Che cos’altro aggiungere, non ci resta che assaggiare (e pedalare!)