Il ristorante Savini, uno dei templi della gastronomia meneghina (è aperto dal 1867), strizza un occhio al futuro rinnovandosi con stile. Tocchi di classicità abbinati a un menù all’avanguardia: questa, in sintesi è la promessa del nuovo Savini. La cucina “emozionale” che cambia a ogni stagione, permette allo chef Giovanni Bon di mettere la sua firma su un trend nuovo e molto apprezzato. Dal gambero rosso alla catalana accompagnato dal chupito alla Caipirinha, al filetto di triglia con asparagi bianchi e lardo di Colonnata, le proposte sono varie e allettanti. La qualità dei prodotti scelti e la ricca cantina con oltre 800 etichette provenienti da tutto il mondo, rimane la priorità assoluta del ristorante e dunque una caratteristica delle innovative “collezioni stagionali”: dato che quella primaverile era decisamente squisita, aspettiamo curiosi le nuove proposte per quella estiva.  www.savinimilano.it

Letto questo?  “Vicoli DiVini”, 28 luglio: Vibo Valentia dà appuntamento agli amanti del vino