Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Attenzione al cibo per prevenire i tumori

Shares

Un filo diretto tra il mangiar male e le malattie tumorali?  Che ci sia lo conferma anche Michele Carruba, Direttore del Centro Studi e Ricerche sull’Obesità dell’Università di Milano. Infatti, una dieta a base di cibi grassi e processati aumenta del 30% il rischio di tumori. Durante il convegno nazionale “Spazio e nutrizione di oncologi e nutrizionisti”, Carruba ha affermato che «la poca frutta e verdura poi nuocciono gravemente alla salute e aumentano il rischio di tumore proprio come le sigarette», e gli organi che potrebbero risentirne non si limitano solamente all’apparato digerente. Il rischio coinvolge anche i più piccoli, dove il 12% degli italiani soffre di obesità contro il 10% degli inglesi al di sotto dei 13 anni.  Quali soluzioni?Che sia colpa della crisi o dell’American way of life, il problema resta comunque all’ordine del giorno. La poca presenza di frutta e verdura nella nostra tavola costituisce un rischio per la vita stessa. Oltre ad un’attenzione maggiore verso ciò che mangiamo, ci sarebbe bisogno, secondo Carruba e Cognetti (Presidente della Fondazione Insieme contro il Cancro), di «una sempre più forte alleanza e collaborazione tra oncologo e nutrizionista». Queste due figure dovranno affiancarsi per «aiutare il malato a scegliere i cibi più appropriati e risolvere così i molti problemi legati all’alimentazione durante e dopo le cure anti-tumorali».   Un ritorno graduale alle origini alimentari. Questo, secondo gli esperti, potrebbe essere il primo passo per prevenire la formazione di patologie di questo genere. Più frutta e verdura, meno grassi e zuccheri come linea guida per il carburante quotidiano del nostro corpo. Tutto ciò senza dimenticare, ovviamente, i benefici di una costante attività sportiva.  

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top