Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

I libri consigliati del mese

Shares

  Foto dall’Italia Giuseppe Matarazzo, 39 anni, è nato a Siracusa e vive a Milano. Giornalista, lavora nella redazione cultura del quotidiano Avvenire.     Perché raccontare con la fotografia?Si dice che una foto vale più di mille parole. Permette di “sostare” e riflettere. Parla a tutti, è universale. Il rischio, nella società dell’immagine e degli smartphone, è di essere invasi dalle immagini e di restare senza parole; il rischio è che la fotografia, per dirla con Ferdinando Scianna, “muoia per eccesso di successo”. Come salvarla? Usando la testa, oltre che il dito. Qual è il filo conduttore del libro?Testimoniare il tempo che viviamo, come persone, come famiglia, come comunità per lasciare tracce a chi vivrà il futuro. Come ha fatto la generazione di fotografi con cui ho ripercorso diverse epoche del nostro Paese. Penso agli album di famiglia o, in un mondo globalizzato, alla bellezza della diversità dei costumi, dei popoli, dei paesaggi. Ad esempio?La foto di Merisio del 1966 degli emigranti a Milano con il Pirellone sullo sfondo, un cammino di speranza verso la modernità; e la foto di Lotti del 1969 a mia mamma per un servizio su Epoca, a Sortino in provincia di Siracusa.   Electa160 pg20 euro                    

SLXLM

Storia di vinoWalter Filiputti è docente universitario, esperto di comunicazione, autore di diverse pubblicazioni sulla cucina e sul vino. Il suo ultimo lavoro racconta la più bella pagina mai scritta della nostra agricoltura. Chi sono i protagonisti della storia moderna del vino italiano?Sono tutti quei vignaioli che hanno avuto la visione imprenditoriale di dare un nuovo stile al vino italiano che allora – siamo agli inizi degli anni Settanta – ci vedeva nel banco degli asini. Il libro è dedicato proprio a loro, in quanto ognuno di essi ha concorso, da par suo, al successo nazionale. Come hai suddiviso l’opera?La prima parte si occupa del Rinascimento del vino italiano e comprende La lezione del vino, ovvero l’economia; il Rinascimento vero e proprio, I mercati internazionali e La cucina italiana nel mondo. Nella seconda parte ecco la viticoltura e l’enologia, con lo sguardo rivolto anche alla sostenibilità ambientale. Infine, La geografia del vino italiano che raccoglie il mondo che sta attorno al vino: dal paesaggio viticolo alle associazioni, fino al design delle etichette e le cantine degli archistar.
 
 Skira480 pg55 euro

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top