Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Serbia: nuove opportunità di business

Shares

Oltre a godere di una posizione geografica privilegiata, nel baricentro dei Balcani e a soli 500 km dall’Italia, il governo di questo Paese ha saputo creare un ambiente favorevole agli imprenditori, utilizzando strumenti di politiche fiscali e di sviluppo, e accordi di libero scambio con i principali paesi europei e non solo  Confesso che non avevo grandi conoscenze sulla Serbia e su come tale Stato stesse articolando le proprie attività; ero infatti fermo ai basilari concetti storici che mi indicavano i serbi come il popolo di Nikola Tesla, il grande inventore. Ho poi conosciuto personalmente il Dottor Bojan Stevanovic oggi Professore della LUdeS Higher Education e dal 2010 a gennaio di quest’anno Console Generale della Serbia a Milano, il quale mi ha letteralmente aperto a un mondo a me sconosciuto, rendendomi edotto di quanto gli stessi abbiano saputo creare nel cuore della penisola Balcanica ottenendo il mix perfetto per attrarre investimenti e far crescere il business. Fonti italiane e serbe stimano che 500 imprese italiane in questo momento producono beni o servizi nel territorio della Repubblica di Serbia, creando più di 30mila posti di lavoro per un reddito annuale di oltre 2miliardi di euro. L’Italia è il primo partner commerciale della Serbia e con lo scambio bilaterale annuo di quasi 4miliardi di euro ha superato anche la Germania che si trova al secondo posto. Già presenti sul territorio serbo numerosi trai i grandi nomi italiani: Fiat Crysler Automobiles, Magneti Marelli, Geox, Calzedonia, Golden Lady, Benetton, Ferrero, Ditre, Fantoni, Vibac, Amadori… L’ambiente fiscale è particolarmente vantaggioso: l’utile viene tassato al 15%, guadagno sul capitale, royalties e azioni al 20% e il reddito per le persone fisiche ha una’mposizione dal 10 al 15%. Le procedure per avviare un’attività si espletano in una sola settimana, sono semplici e hanno un costo contenuto, supportate da una serie di programmi di incentivi a fondo perduto; particolarmente agevolati i settori innovativi e quello del ICT. Gli investitori italiani vedono remunerati i propri investimenti grazie all’ottimo livello di preparazione dei lavoratori e anche l’Agenzia delle Dogane si pone al servizio dell’economia di scambio, grazie alle numerose zone franche che incentivano la produzione per i mercati esteri. Da un punto di vista turistico le città serbe, possono vantarsi di uno stile di vita molto dinamico. Soprattutto Belgrado, centro commerciale e finanziario principale di tutti Balcani: la città che non dorme mai, piena di eventi e ristoranti.Dall’Italia si arriva facilmente, con i voli quotidiani diretti della Air Serbia da Milano o Roma a Belgrado, o tramite la Ryanair da Bergamo. Anche il viaggio in macchina è comodissimo perché tutto in autostrada che, da Milano a Belgrado, ha una percorrenza massima di dieci ore. 

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top