Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Lievito padre

13 novembre, 2018

Una cravatta presidenziale

Shares

Le creazioni Talarico sono tutte pezzi unici, realizzate a mano con stoffe scelte personalmente dal fondatore dell’azienda. Una realtà piccola, di nicchia, fatta grande dalla qualità della sua proposta, apprezzata recentemente anche da Barack e Michelle Obama Frequentano i palazzi della politica, sono amate dagli uomini più importanti al mondo e non di rado compaiono in televisione. Sono italiane e sono bellissime. Realizzate a mano con tessuti pregiati e una tecnica speciale, sono prodotte sempre in edizione limitata per cingere il collo di 3 persone al mas­simo: nessuno ne possiede un’altra in tutto e per tutto identica. Sono le cravatte Talarico, nate dalla passione per il più classico ed elegante degli accessori maschili di Maurizio Talarico nel 1999. Oggi il brand Talarico Cravatte è sempre più famoso nel mondo e vanta clienti di spicco, dai vertici delle grandi azien­de fino alla Segreteria generale del Quirinale, alla Presidenza del Senato, alla Presidenza della Came­ra dei Deputati, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ma non solo. Era firmata Talarico la celebre cravatta regalata da Matteo Renzi ad Alexis Tsipras, e lo stesso vale per i doni portati lo scorso ottobre dal Premier alla famiglia Obama. «Sono stato contattato dall’ufficio del Cerimoniale del Presidente all’inizio della sua legislatura per iniziare una collaborazione in merito alle cravatte da omaggiare ai Capi di Stato – ci racconta Maurizio Talarico – Sono orgoglioso di poter dire che il Premier ha posto grande attenzione sui nostri prodotti e ne ha da subito apprezzato la qualità. Ha saputo cogliere lo stile e i valori che vogliamo trasmettere grazie al nostro lavoro. E, proprio come il Presidente Mattarella, anche Reni sceglie personalmente ogni prodotto». Maurizio ci svela quindi come «tutte le cravatte scelte per il Premier sono di seta stampata twill di larghezza 7,5 cm, mentre quella scelta per Obama è di raso. La pashmina portata in dono alla ex First Lady è fatta di lana e seta. Entrambi gli omaggi sono stati racchiusi in confezioni di ebano riportanti il logo del Presidente del Consiglio dei Ministri».  La qualità sopra tuttoIl marchio Talarico Cravatte nasce in un’azienda dalle dimensioni ridotte, una realtà con sede a Roma che fa del suo rimanere “piccola” un grande vanto: «il nostro obiettivo è la qualità – sottolinea Maurizio Talarico – e non credo che i grandi numeri e il conseguente processo industriale nella produzione dei capi, che li porterebbe a perdere perderebbero la loro artigianalità, potrebbe consentirci di mantenere gli attuali standard qualitativi». E certo, realizzare tutto a mano non è una passeggiata: per una cravatta ci vogliono da 30 a 45 minuti, per non parlare dello studio dei tessuti, delle fantasie e dei colori, che Talarico cura sempre e solo in prima persona. Ma è proprio questo impegno e questa passione, riversati in un prodotto al 100% italiano, che hanno decretato il successo del marchio. Alimentato ovviamente dalle “apparizioni televisive” dei suoi prodotti più prestigiosi. «Abbiamo avuto un ritorno incredibile dopo l’incontro tra Renzi e Obama. Tantissimi complimenti sui social; in molti sono passati dal nostro show-room appositamente per complimentarsi del successo ottenuto. Sono i riconoscimenti di un grande lavoro, è difficile esprimere a parole quello che si prova – commenta commosso Maurizio – a prescindere dai numeri, il nostro show-room di Roma ha avuto un grande ritorno, ed è sicuramente una medaglia al valore che farà parte della nostra azienda per sempre».    Amici vecchi e nuoviSe l’incontro tra Renzi e Obama è ormai entrato nella storia aziendale, è presumibile che lo stesso avverrà con il nuovo Presidente americano. «Non abbiamo avuto fin ora l’occasione di incontrare Donald Trump – ci racconta Maurizio Talarico – Valutando il look che preferisce per le occasioni ufficiali e che ho potuto apprezzare dai media, noto dai media che indossa spesso cravatte tinta unita rosse, a volte blu o celesti, e sempre la camicia bianca. Se dovessi pensare a una proposta per il neo eletto Presidente, darei un tocco di fantasia in più alla cravatta scelta per lui mantenendo però gli stessi colori che fanno parte del suo stile». E siamo sicuri che Trump ne sarebbe entusiasta, come lo stati negli anni i clienti, gli amici e quanti sono stati omaggiati dai prodotti Talarico. «Dopo 20 di attività ci sarebbero tanti episodi da raccontare e tanti nomi da citare, non sarebbe possibile elencarli tutti e per non far torto a nessuno… scelgo il silenzio stampa! Ricordo però con affetto chi ha creduto in me quando il mio marchio non era ancora affermato: Il Presidente Cossiga, il Presidente Prodi, l’AD di Eni Scaroni, Giuseppe Bono e Pierfrancesco Guarguaglini, l’ex Ministro Baccini e tanti altri che hanno creduto in modo serio e continuativo nel mio prodotto e nella crescita di una piccola realtà artigianale».  DOVE&COMEShowroom Talarico CravatteVia dei Coronari, 51Romawww.talaricocravatte.itFacebook: Talarico Cravatte Sartoriali – Roma

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top