Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Puglia senza tempo

2 Febbraio, 2021

Cioccolato di Modica IGP, l’unicità che conquista

Shares

A Modica, nel sud est della Sicilia, la lavorazione artigianale del cioccolato è un’arte. La secolare tradizione cioccolatiera oggi vanta l’IGP, l’unica d’Europa per un cioccolato, un prodotto che ancora conserva i gesti e le tecniche di lavorazione trasmesse dagli Spagnoli.

Cioccolato di Modica, aroma unico

Ingredienti semplici dall’inconfondibile aroma prendono forma, durante la lavorazione a freddo della pasta di cacao, in quella barretta dove brillano al suo interno i cristalli di zucchero tant’è che a chi lo gusta, come diceva Leonardo Sciascia, “sembra di essere arrivato all’archetipo, all’assoluto, che il cioccolato altrove prodotto – sia pure il più celebrato – ne sia l’adulterazione, la corruzione”.

Foto Massimo Assenza

Un francobollo dedicato al Cioccolato di Modica IGP

Alla rinomata barretta di cioccolato è stato recentemente dedicato un francobollo, il primo con QR code ad alto contenuto tecnologico. Realizzato dal Poligrafico e Zecca dello Stato ed emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, il francobollo è stato ideato dalla bozzettista Claudia Giusto.

Un video con il QR code

Sullo sfondo si vede la Torre dell’orologio, mentre in primo piano vi è un maestro cioccolatiere intento a preparare il cioccolato. In basso fave di cacao si mescolano a una barretta di cioccolato di Modica mentre, in alto a sinistra, sono riprodotti il marchio dell’IGP “Cioccolato di Modica” e il marchio che contraddistingue i prodotti IGP nell’Unione Europea.

In alto a destra, infine, è presente un codice QR per l’attivazione del video “Il Passaporto Digitale del Cioccolato di Modica IGP” – Nuovi traguardi per la tracciabilità agroalimentare.

Modica

Ambasciatore della cultura e della tradizione alimentare nel mondo

«Dal 1746 – dichiara Grazia Dormiente, Direttore Culturale del Consorzio – le mani di operosi artigiani, maestri cioccolatieri, hanno tramandato una preziosa tecnica di lavorazione che continua, a distanza di secoli, a regalare ai palati sempre più esigenti di attenti consumatori un prodotto eccellente, dalle tante qualità note e di tante altre, di natura salutistica, alla cui “scoperta” stanno lavorando insigni studiosi di tutto il mondo».

I valori vincenti della tradizione

«Oggi, a distanza di due anni dalla registrazione, posso dire che aver creduto nei valori territoriali e culturali che il cioccolato di Modica esprime e rappresenta sia stata la scelta vincente – come afferma Teresa Bellanova, Ministro delle Politiche Agricole –. I produttori di cioccolato di Modica hanno decuplicato la produzione; sono stati ampliati i canali distributivi e di vendita. Il cioccolato di Modica è entrato nella composizione di altri prodotti, esaltandone la qualità nell’indicazione in etichetta. Infine, ma non per ultimo, esso è diventato un importante volano di turismo e commercio per la zona, la Sicilia e l’Italia tutta».

A Modica fra “I capolavori a denominazione di origine”

Ed è da poco la notizia dell’inserimento del Cioccolato di Modica IGP fra i 40 prodotti della eccellenza agroalimentare italiana, oggetto della iniziativa “I capolavori a denominazione di origine” promossa da Treccani, Fondazione Qualivita, Eataly, Federdoc e oriGIn Italia per promuovere e sostenere le eccellenze DOP e IGP italiane.

Letto questo?  Gusto in vigna, Langhe Roero Monferrato con la vendemmia promuove l'enoturismo

La narrazione della eredità culturale  dei prodotti a denominazione di origine è affidata a grandi pannelli illustrati all’interno degli store italiani di Eataly, mentre gli  aspetti più attuali sulle produzioni sono affidati a un manuale contenente l’elenco aggiornato delle denominazioni italiane, a una brochure dedicata all’approfondimento sulle produzioni di qualità europee e sul significato dei marchi DOP IGP e a etichette dotate di QR-code presenti sugli scaffali.

Un progetto che vuole promuovere l’Italia a partire dalla cultura enogastronomica attraverso una strada nuova, in grado di raggiungere i consumatori globali con informazioni che permettano di far conoscere loro le produzioni a denominazione di origine.

Gianna Bozzali

Siciliana, originaria di Vittoria. Una laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari e tante esperienze maturate nel mondo della comunicazione enogastronomica, sia in Tv sia grazie alla collaborazione con testate giornalistiche di settore. Giornalista e critico gastronomico, amo narrare le storie più semplici ma al tempo stesso le più vere ed emozionanti, come quelle dei casari, dei contadini e dei pescatori perché anche il più piccolo produttore ha un racconto di vita che merita di essere “ascoltato”.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top