Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Dolce mestiere

2 Dicembre, 2021

Ferragosto a tavola, in spiaggia o in montagna è sempre festa

Shares

Ferragosto si avvicina e già pronti a pensare al luogo in cui trascorrerlo e ai piatti da preparare.  Ecco allora alcuni consigli su cosa mangiare per il pranzo di Ferragosto. Si punta a ricette facili e veloci per mettere tutti d’accordo e soprattutto per riposarsi dopo la lunga vigilia. Le proposte cambiano a seconda se si sceglie di pranzare seduti comodamente a tavola o se si desidera farlo in spiaggia o tra i boschi con il classico sacco da picnic.

Ferragosto a casa

Se restate a casa e gli invitati sono tanti meglio organizzare un buffet. L’intramontabile primo di lasagne e parmigiana al forno piacerà sicuramente a tutti. Poi si potrebbe puntare sulla classica grigliata di carne e tanta insalata mista di pomodoro, lattuga e cetrioli e perché no anche con pezzetti di frutta, fresca soluzione alla calura. A ferragosto andranno bene anche le verdure grigliate. E non dimenticate un bel tagliere di formaggi freschi!

A proposito della grigliata di carne, fate in modo di servire diversi tipi e tagli di carne. Prendete per esempio delle salsicce di maiale o di cinghiale e degli hamburger di manzo e di vitello. A questo punto non vi resta che abbinare il giusto vino. Noi vi consigliamo un Cerasuolo di Vittoria Docg come quello di Tenuta Valle delle Ferle, l’azienda di Caltagirone che con il suo 2016 ha conquistato la Gran medaglia d’oro al Concours Mondial di Bruxelles. Un rosso carico di sensazioni olfattive di violetta e frutti di bosco, timo e melograno, dal sorso denso, il tannino vellutato, la lunga persistenza gusto-olfattiva.

Se però scegliete il pesce allora il menu potrà essere composto da un bell’antipasto di tartare di tonno, per poi lasciare spazio ad un piatto di pasta alla bottarga, velocissimo da preparare, e poi del pesce misto da preparare alla griglia. Qui sembra perfetta una bella Ribolla come la Ribolla spumante brut PETEÇ di Aganis. PETEÇ (che significa “chiacchiera” in friulano) presenta delicati ed eleganti sentori aromatici di frutta a polpa gialla. Una bolla croccante, piacevole in bocca, che nasce nei 22 ettari di vigneti circondati di boschi di questa azienda situata nei pressi di Borgo Salariis a Treppo Grande, in provincia di Udine. Per un brindisi tra quattro chiacchiere, in compagnia!

Letto questo?  I Nocciolini di Chivasso, piccoli, sfiziosi e dal sapore unico

Picnic di ferragosto

Per un picnic in spiaggia, invece, sbizzarritevi con piatti semplici da trasportare come i panini gourmet e le torte salate facili da porzionare e mangiare senza posate. Ma anche le frittate con patate e verdure possono andare bene oppure la pasta fredda condita con tanti ingredienti.

Se per il picnic avete scelto la montagna, dopo una lunga passeggiata ad alta quota, vedrete che andranno benissimo i panini gourmet così come le polpette di patate o quelle di melanzane. Se amate i formaggi portateli anche voi, magari insieme ad un buon vino che possa sposarsi con essi. Con i formaggi caprini, in particolare, andrà più che bene il Puntay Sauvignon Südtirol-Alto Adige DOC di Erste+Neue la storica cantina di Caldaro in Alto Adige-Südtirol, a due passi dall’omonimo lago. Un vino che al naso regala note di frutti esotici, pompelmo e ribes, mentre al palato vivacità e freschezza sostengono un sorso di grande vitalità.

Gianna Bozzali

Siciliana, originaria di Vittoria. Una laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari e tante esperienze maturate nel mondo della comunicazione enogastronomica, sia in Tv sia grazie alla collaborazione con testate giornalistiche di settore. Giornalista e critico gastronomico, amo narrare le storie più semplici ma al tempo stesso le più vere ed emozionanti, come quelle dei casari, dei contadini e dei pescatori perché anche il più piccolo produttore ha un racconto di vita che merita di essere “ascoltato”.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top