Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

La frascatola

6 Dicembre, 2023

Sciabola a Forte dei Marmi, non solo gourmet ma la Versilia più autentica

Shares

Al nuovo ristorante “Sciabola” di Forte dei Marmi (Lucca) lo chef Daniele Gherardi propone una cucina alternativa al fine dining ma genuina e di sostanza, ispirata ai grandi classici della tradizione locale

C’è una “terza via”, nella ristorazione versiliese di qualità, tra i grandi locali stellati vocati al fine dining e le cucine di stabilimenti balneari e storiche trattorie popolari. A proporre una mediazione – al rialzo, s’intende – tra questi due modi di intendere il food sulle sabbie nobili di Forte dei Marmi è il ristorante Sciabola, all’interno dell’hotel 4 stelle St. Mauritius.

Per la prima volta aperto al pubblico esterno, il ristorante vede ai fornelli un versiliese doc come lo chef Daniele Gherardi, che si ispira a un’idea di cucina fortemente radicata sul territorio e realizzata secondo i principi della semplicità e della valorizzazione delle materie prime in contrapposizione a un fine dining spesso eccessivamente spinto e concettuale.

Ecco dunque alternarsi, nel menù alla carta del ristorante Sciabola, piatti iconici come le Linguine trafilate al bronzo alle arselle sgusciate o i Tordelli della tradizione versiliese, fatti a mano dallo chef, ripieni di carne e timo e conditi con ragù di manzo. Non poteva mancare un antipasto dedicato proprio allo sciabola, emblema del “pesce povero” che diventa protagonista grazie a una panure aromatica al pistacchio, cipolla di Tropea in agrodolce, uvetta passa e pinoli.

A far da contraltare ai piatti più tipici, però, arriva un risotto con zafferano, scampi e foglia d’oro che suona come un omaggio al maestro Gualtiero Marchesi. Da non perdere, tra i secondi, il polpo croccante: accompagnato da patate, olive e pomodorini, viene trattato con gli ultrasuoni a riprova di come tradizione e contemporaneità possano andare a braccetto. Seguendo lo stile degli anni della “dolce vita” versiliese, poi, in sala tornano in auge il carrello del pescato e quello dei dessert, mentre a fine pasto arriva il momento della specialty coffee experience.

Letto questo?  Formaggio, come si prepara e le sue caratteristiche

Con una cucina di sostanza e sapore lontana dal fine dining (ma ad esso vicino, almeno geograficamente) il ristorante Sciabola vuol rappresentare una case history a sé: nel contesto di una destinazione sfarzosa e generalmente poco attenta alle istanze eco-friendly come quella in Versilia, la struttura ha elaborato una serie di best practices all’insegna della sostenibilità. L’obiettivo di ridurre gli sprechi viene perseguito con piccole ma significative scelte che, grazie a investimenti in macchinari di ultima generazione, permettono di ridurre sensibilmente gli sprechi e abbassare l’impatto ambientale in termini di CO2 e consumi elettrici.

Marco Gemelli

Classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society, dell’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana e presidente della Italian Chef Charity Night.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top