Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Dolce mestiere

2 Dicembre, 2021

Sicilia, i vini dell’estate esaltano l’identità del territorio

Shares

Bianchi, rossi o rosati, per quest’estate i vini siciliani vanno bene tutti. L’importante è che siano veri interpreti dei suoi vari terroir. A confermarlo è Assovini Sicilia, l’associazione che riunisce 90 aziende vitivinicole siciliane che condividono principalmente tre elementi: il controllo totale della filiera vitivinicola, la produzione di vino di qualità imbottigliato e la visione internazionale del mercato.

I loro vini confermano l’importanza del sapiente lavoro in vigna che si traduce in una esaltazione e rispetto del terroir. Ed ecco allora i bianchi di grande freschezza ed aromatici, con un buon equilibrio acidità-sapidità, i rossi strutturati e complessi, gli spumanti immediati, fragranti, dal perlage fine; e poi i vini rosati armoniosi e versatili.

Vini siciliani, personalità unica

Ciò che caratterizza i vini dell’estate 2022 dei soci di Assovini Sicilia è però la grande riconoscibilità territoriale, la forte identità vino-territorio, insieme alla spiccata personalità. È quindi l’estate dei bianchi dai vitigni autoctoni e internazionali, dal profilo olfattivo di grande aromaticità e timbro minerale, equilibrio gusto-olfattivo e lunghezza di sorso legata al frutto. Ma anche dei rossi eleganti, freschi, dal frutto vivace, con una perfetta evoluzione aromatica, che presentano una struttura e complessità. Crescono i rosati siciliani, portavoce di una specifica identità territoriale, rivelandosi armoniosi, persistenti, freschi, versatili.

«Le aziende di Assovini Sicilia continuano il loro percorso verso la qualità e l’eccellenza, puntando sul legame vino e territorio commenta Laurent de la Gatinais, presidente di Assovini Sicilia –. Aspettando la vendemmia 2022, questa estate sarà ricordata anche per la freschezza dei bianchi siciliani, vini che hanno raggiunto ottimi livelli qualitativi ed esaltano la complessità e la ricchezza dei nostri microclimi».

Ed intanto si fanno strada anche gli orange wine, dal profilo deciso e sempre più interpreti di vitigni autoctoni e terroir. Decisamente da provare le bollicine siciliane che, grazie al grande lavoro fatto nell’ultimo decennio, candidano la Sicilia ad essere tra le interpreti più interessanti nel panorama spumantistico italiano.

Letto questo?  I Nocciolini di Chivasso, piccoli, sfiziosi e dal sapore unico

 

Gianna Bozzali

Siciliana, originaria di Vittoria. Una laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari e tante esperienze maturate nel mondo della comunicazione enogastronomica, sia in Tv sia grazie alla collaborazione con testate giornalistiche di settore. Giornalista e critico gastronomico, amo narrare le storie più semplici ma al tempo stesso le più vere ed emozionanti, come quelle dei casari, dei contadini e dei pescatori perché anche il più piccolo produttore ha un racconto di vita che merita di essere “ascoltato”.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top