Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Calcidica, la Grecia che ti dà la mano

Shares

 “Bianco e azzurro sei, con le isole che stanno lì, le rocce e il mare coi gabbiani: Mediterraneo da vedere”. Sono i primi versi della canzone “Mediterraneo” di Mango, che descrivono quello stesso mare che ci accomuna con la Grecia, patria così affine alla nostra proprio per le bellezze naturali che offre e la storia che sprigiona. Un feeling che si respira nell’aria, tra i fruscii degli ulivi e le increspature delle onde, il tepore del sole onnipresente che si frange sulle case bianche che irradiando ancor più luce ma anche e soprattutto nella conformazione di penisola che si allunga e sprofonda nel mare: il nostro è un piede, quello è quasi un braccio teso  ad accogliere, in segno di saluto. BENVENUTI IN CALCIDICAE proprio a tre dita di una mano, assomiglia la penisola Calcidica, un pezzo di Grecia (quello collocato a nord-est) che merita di essere visto per la quantità di bellezze che detiene – in particolare ben 550 chilometri di spiagge turchesi affacciate sul Mar Egeo – la lussureggiante vegetazione dell’entroterra. Queste tre dita sono Kassandra, a ovest, decisamente la più vivace e popolata; Sithonia al centro con le sue spettacolari bellezze naturali; e Monte Athos, abitata esclusivamente da monaci. Della penisola Calcidica fa parte  la Macedonia Centrale, una delle tredici regioni amministrative greche, di cui porta d’accesso è la città di Salonicco, la seconda della Grecia per importanza demografica. Questo è solo un piccolo elenco delle meraviglie che potete visitare. Se state predisponendo il piano ferie o siete incerti su una meta mare per le vostre vacanze di quest’estate, andate a colpo sicuro: scegliete la penisola Calcidica e non ve ne pentirete.  PARADISO LOW COST È comodo arrivarci : ci sono voli low cost che partono da più parti d’Italia (Bergamo Orio al Serio per il Nord)  e atterrano a Salonicco, città che ugualmente presenta  spiagge bellissime, montagne svettanti, fiumi e laghi per dedicarsi allo sport e alle attività all’aria aperta. Salonicco è il giusto connubio fra Grecia classica, memorie bizantine e contemporaneità. Il centro storico ha chiese tutelate dall’UNESCO e hammam ottomani, vestigia romane ed eredità medievali come la maestosa Torre Bianca (Lefkòs Pyrgos), che guarda il mare. La Macedonia Centrale, inoltre, e in particolare la città di Stagyra, ha dato i natali, nel 384 a.C., ad Aritostele, grande scienziato e filosofo, uno dei padri del pensiero occidentale, di cui ricorrono quest’anno i 2400 anni dalla nascita, nonché è stata patria di  Alessandro Magno, nato a Pella nel 356 a.C., fondatore dell’impero che si estendeva dal Nord Africa all’Estremo Oriente. Ad entrambe queste città, l’UNESCO ha in programma  per il 2017 numerosi eventi celebrativi. E anche per questo varrebbe la pena andarci: per il giusto mix di storia e spiagge.Mare, sole, sabbia: perché di questo e molto altro si compone la penisola Calcidica e dicono che non ci sia nessun altro posto, in Grecia, che vanti spiagge come quelle che si trovano qui. Tant’è che per bellezza e purezza dell’acqua ogni anno viene assegnata ad Halkidiki (come la chiamano in greco la Calcidica) la “Bandiera blu”.Tuttavia, scegliere di fare una vacanza qui – sia che si tratti di single, coppie o famiglie – significa darsi l’opportunità di sperimentare diverse attività all’aria aperta, oltre che la vita di mare. La giornata inizia con una colazione in un caffè tipico, nel tardo pomeriggio  cocktail in spiaggia, fino al tramonto, per proseguire poi con una cena in una taverna tradizionale o in un ristorante di classe, e concludere in bellezza sorseggiando un Ouzo o Metaxa ghiacciati. Come base vi sono ottimi alberghi di buon livello a prezzi accessibili. Uno di questi è il Sani Resort, a Kassandra, giudicato da Trip Advisor e autorevoli riviste inglesi, russe e francesi, fra i 5 top hotel per famiglie nel mondo. È’ molto chic, ampio, spazioso, in stile contemporaneo e oltre ad essere fronte mare è dotato di grandi piscine (anche private fronte camera). Insomma, è il luogo giusto per il relax e la remise in forme dato che a disposizione c’è anche una esclusiva Spa. Si trova a Sani Marina. Per un soggiorno che coinvolga davvero tutti i sensi, vi consigliamo pure Ekies all senses resort, un hotel pieds-dans -l’eau dal mood moderno, stanze minimal ottimamente curate, con vegetazione tutto intorno e un’amaca proprio in riva al mare per cullarsi al ritmo dello sciabordio delle onde. Piacerà a quanti amano la quiete e il buon gusto.www.ekies.grwww.saniresort.gr LA GASTRONOMIA? DIETA MEDITERRANEAGrazie al clima mite e alla conformazione del terreno, la Penisola Calcidica è rinomata per la produzione di olio, olive, pasta fresca, formaggi saporiti e dolci tradizionali con frutta locale, tutto di alta qualità. Inoltre la Calcidica produce anche quasi duemila tonnellate di miele ogni anno. Ottimo dolcificante per una prima colazione corroborante! Qui, come del resto in tutta la Grecia, la dieta mediterranea è un’esplosione di sapori e di colori: le olive nere, il bianco della feta, il verde del basilico (considerata, tra l’altro, pianta sacra e molto presente fuori delle chiese in grandi vasi o fioriere) e il rosso dei pomodori. Eleni Sarikosta, ateniese di origine e oggi residente a Milano, da vent’anni lavora nel settore del turismo e da libera professionista e profonda conoscitrice della sua terra natale, promuove la Grecia in Italia grazie a collaborazioni dirette con enti, privati e istituzioni greche. Spiega: “Il basilico è pianta sacra, in Grecia, perché conserva una simbologia legata all’accompagnamento nell’aldilà e lo si trova collocato, in grandi vasi d’argilla, fuori dalle chiese, o sistemato su scalette piramidali, più spesso negli orti conclusi dei monasteri”. Eleni ci conduce alla scoperta di una Grecia inedita in tutte le sue espressioni. Con lei visitiamo l’albergo dove soggiornarono i Beatles, il castello che fu buen retiro di Salvador Dalì, ma soprattutto, grazie a lei, ci impregniamo di cultura greca, ci immergiamo nei sapori veri di questa terra che tanto ci somiglia. Fra le pietanze c’è, naturalmente, l’immancabile  e fresco tzaziki, l’appetitosa moussaka e tante altre prelibatezze che arrivano in tavola per rendere festosa la convivialità condivisa.E il tema cibo può portarvi a sperimentare i migliori ristoranti della zona. Non occorrerà nemmeno informarsi sul migliori: qui sono tutti di qualità e si va sul sicuro. ESTENSIONE SKIATHOSDurante la stagione estiva, da fine giugno all’inizio di settembre, c’è un aliscafo che collega Salonicco con Skiathos. Tuttavia, con poco più di un’ora di navigazione, dal porto di Volos, si raggiunge  Skiathos, isola famosa per essere stata la base del cast del musical “Mamma Mia” e che conserva tracce della tradizione e della cultura marina e degli armatori della Grecia, con un museo dedicato che sorge proprio  sul porto. Perché, se nel tempo libero, dopo essere stati a nuotare e prendere il sole nelle bellissime spiagge che a Skiathos sono innumerevoli (anche naturiste per chi ama la libertà in tutti i sensi)  ci si vuole dedicare ai musei, questo del mare merita sicuramente una visita, come pure la casa natale di Alexandros Papadiamantis, considerato un grande della letteratura greca contemporanea e la cui abitazione/museo (aperta da aprile a ottobre la mattina e il pomeriggio) sorge nell’omonima piazza                      Papadiamantis.www.mouseiopapadiamanti.blogspot.it  Remote, selvagge, naturalistiche ed esotiche, le spiagge della costa nord di Skiathos, sono luoghi di fuga alternativi. La spiaggia Lalaria, ad esempio, è accessibile esclusivamente via mare e solo quando il tempo è bello. La tripia petra (la pietra col buco) che domina sull’ estremità è la caratteristica distintiva di questa spiaggia. Mentre le spiagge del sud, più cosmopolite e giovanili, sono ideali per le famiglie. Famosa, qui, è la spiaggia di Koukounaries con l’omonimo bosco e la riserva acquatica. E proprio in questa parte di Skiathos vi forniamo un indirizzo dove soggiornare: il The Skiathos Palace Hotel, avvolto da lussureggiante vegetazione, affacciato sul mare, panoramico, con baie e spiagge all’intorno: l’abbraccio della Grecia più verace, lo stesso mare nostrum.
Non andatevene da Skiathos, però, senza aver prima acquistato un pareo o una pashmina dall’artista Despina Mitz, che le decora personalmente e a volte anche al momento, nella sua stupenda casa panoramica sul mare, col vento che spettina e la brezza che accarezza. E non andatevene senza aver visitato il monastero dell’Annunciazione Evagelistria: un luogo di storia, silenzio e pace, maestoso e di assoluta bellezza, con all’esterno edifici del complesso e vialetti lastricati di pietra, molti fiori e cascate di basilico; e all’interno percorsi espositivi articolati su due piani con testimonianze di storia e di arte: c’è  persino esposta la prima bandiera greca. Fuori, c’è un punto panoramico e di contemplazione davvero imperdibile, come a casa di Despina. Da cartolina.
  

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top