Pasquetta è il giorno che permette di staccarsi dai rigorosi pasti con i parenti e dedicarsi agli amici più cari, festeggiando all’insegna dell’allegria e della condivisione.

A tal proposito le alternative sono davvero moltissime: una grigliata tra amici, un pranzo fuori porta, un’escursione alternativa e chi più ne ha più ne metta.

In realtà, sempre più spesso, si cerca di vivere una giornata originale e spassosa che riesca a lasciare un piacevole ricordo nella memoria di tutti i partecipanti.

Un’interessante alternativa, per trascorrere la Pasquetta all’insegna del divertimento e del buon gusto, è organizzare una visita alle tante cantine aperte al pubblico.

Cantine aperte a Pasquetta: quali visitare?

Si tratta di giornate di open day durante le quali prendere parte a percorsi guidati da professionisti in un iter di degustazione del vino che, indubbiamente, lascerà un buon ricordo.

Queste occasioni di degustazioni permettono alle cantine di far conoscere il loro prodotto, attirando la clientela non abituale e coinvolgendola in percorsi di degustazione che normalmente non sarebbero possibili.

I clienti potranno assaggiare varie tipologie di vino, accostandole magari a prodotti tipici della zona, ed acquistare, direttamente dal produttore, quello che maggiormente preferiscono.

In linea di massima il consiglio, soprattutto se si è un gruppetto di più persone, è quello di contattare la cantina di riferimento e di prenotare la degustazione, così da poter esser certi di godere di questa bella esperienza enogastronomica.

Molte sono le cantine che, in svariate regioni della penisola, propongono dei veri e propri pacchetti enoturistici che possono palesarsi come un regalo piuttosto azzeccato per gli appassionati del genere.

Pasquetta 2019: Cantine aperte in Veneto

In Veneto, tradizione vuole che nei giorni di Pasqua e Pasquetta, a Verona, si tenga il Palio del Recioto, occasione di aggregazione che consentirà di prendere parte a delle visite guidate che, oltre a fornire piacevoli curiosità in merito a questa tipologia di vino, permetterà di prendere parte a delle degustazioni della produzione vinicola del luogo. In linea di massima, vengono privilegiati i classici vini della Valpolicella, l’Amarone, il Recioto e il Ripasso Classico.

Letto questo?  A tavola con il “brunch”, idee per un fine settimana delizioso

Pasquetta 2019: Cantine aperte in Piemonte

A Monforte, in provincia di Cuneo, area di produzione del Barolo DOCG, Cascina Sòt sarà aperta al pubblico per poter far degustare i propri vini. Il percorso di degustazione, che si svolgerà all’interno di una cascina finemente ristrutturata, sarà guidato dal giovane imprenditore proprietario della cantina che ha scelto di scommettere sulla viticoltura, seguendo le tradizionali orme della sua famiglia.

Il percorso di degustazione consentirà di godere di abbinamenti enogastronomici ricercati e attenti che comprenderanno vini, formaggi, bruschette e prodotti tipici della zona.

Pasquetta 2019: Cantine aperte in Toscana

In Toscana le cantine aperte al pubblico durante le festività Pasquali sono davvero moltissime, proprio per questo non si potrà che avere l’imbarazzo della scelta.

Molte di queste strutture propongono, oltre al pranzo di Pasqua, anche il pic nic di Pasquetta direttamente in vigna. Le offerte includono dei menù formulati ad hoc e pensati sulla base della più consolidata tradizione culinaria, naturalmente il tutto accompagnato da vini di pregiata selezione.

Pasquetta 2019: Cantine aperte in Umbria

Anche l’Umbria è terra di buon vino, per questo non possono mancare le occasioni di degustazioni. Tra le più note cantine del territorio si ricordano la Cantina Todini nella provincia di Perugia e quella di Arnaldo Caprai, nel cuore di Montefalco, che propone una visita guidata nel vigneto oltre che una colazione alternativa che consentirà di scoprire il Sagrantino di Montefalco.