Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

A Bari il drink d’autore arriva a domicilio con l’originale Focus

Shares

Da un’idea di Joe Marzovilla, bartender e proprietario del ParlaPiano Buvette di Mola di Bari, nasce Focus, un drink d’autore che, in questo periodo buio, vuole coccolarci col suo accattivante profumo ed il suo fresco sapore.

Il ParlaPiano Buvette

Entrato a far parte, ormai da diversi anni, della Guida BlueBlazer che raccoglie i migliori cocktail bar italiani, il ParlaPiano si trova nel centro storico di Mola di Bari. Qui, in un ambiente stile anni ’30, si chiacchiera, si ascolta musica e si sorseggiano ottimi drink con stuzzichini gourmet.

Joe Marzovilla – Photo by Berenice Verga

La Drink List

Durante questi mesi difficili, ecco arrivare in soccorso e persino a domicilio, i drink personalizzati. Rivisitando i cocktail classici e sperimentando alchimie innovative,  Marzovilla ha ideato la miscela giusta per ogni malanno. Come antidepressivo c’è ad esempio il drink Prozak, un infuso di iperico con aggiunta di gin, mentre per l’inappetenza c’è lo Spot 1982 a base di Prosecco DOCG e Cedral bitter.

 

Drink Prozak

Il Focus

E, dopo tante prove, ecco arrivare l’ultima fatica di Marzovilla: il Focus! Il drink d’autore disponibile anche da asporto, è un mix di elementi appartenenti alla cultura di alcuni paesi fulcro dei focolai SARS-Cov-2. Dall’italiano GinPilz prodotto dalla distilleria trentina Pilzer, al brandy spagnolo Cardenal Mendoza, passando per lo yuzu cinese, il bitter tedesco ed il sidro di mele inglese.

 

Drink FOCUS – Photo by Berenice Verga

La Ricetta originale del Focus

Occorrono 4 cl di GinPilz London Dry Gin Pilzer,  1,5 cl di riduzione dolcificata di brandy Cardenal Mendoza,  1 cl di yuzu,  1 bar spoon di Meyer’s Bitter e  4 cl di sidro. Versare il tutto in uno shaker ed agitare (eccetto il sidro che sarà aggiunto direttamente nel bicchiere alla fine). Prosit!

Letto questo?  Settore enogastronomico e digitalizzazione: cosa sta succedendo

Maria Grazia Tornisiello

Giornalista freelance da 18 anni, padovana d’adozione ma con la Puglia sempre nel cuore, amo zigzagare in lungo e in largo alla scoperta di luoghi, profumi, sapori ed atmosfere che solo il viaggio sa regalare. Scrivere delle bellezze che incontro è ciò che mi riesce meglio, ma anche a cucinare non sono poi così male.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top