Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Chef del cuore, a Pizzo Calabro per una cena speciale

Shares
Gli "chef del cuore"

Scendono in campo gli chef del cuore. Emanuele affetta i calamari, Annarita e Maria Grazia i pomodori, Lorenzo e Rosella avvolgono il tartufo di Pizzo nel cacao, con cura. Tutti fianco a fianco, con gesti pieni di garbo e passione, una mano sull’altra per imparare insieme, lo sguardo allo chef Giuseppe Romano che li coordina lasciando loro piena autonomia.

Gli sguardi di Eleonora e Giuseppe guidano la giovane brigata- Credits VdG

E poi a tavola, con ospiti e genitori, a gustare il cremoso di zucca con calamaretto scottato, ‘nduja e polvere di liquirizia, i paccheri al ragù di cernia, un trancio di pescato locale con cremoso di patata della Sila e contorno di spinaci saltati. E dopo cena, musica e balli con Simone, ma anche Alessia e Alessandra, reginette del canto.

Al ME Restaurant gli Chef del Cuore: A tavola i veri limiti esistono in chi ci guarda Condividi il Tweet

Entusiasmo e condivisione sono forse le parole giuste per descrivere la cena speciale con gli chef del cuore, preparata dai ragazzi dell’Aipd (Associazione italiana persone down), sezione di Vibo Valentia, e organizzata dal Me Restaurant di Pizzo Calabro, regno dello chef Giuseppe Romano e di sua moglie Eleonora.

Gli "chef del cuore" in cucina

Gli “chef del cuore” in allegria – Credits photo Armando Biblioteca

Lo chef campano, che dagli anni Ottanta coltiva la passione per la cucina in giro per l’Italia e per il mondo, oltre a metterci le mani, ci mette il cuore in tutto quello che fa.

Paccheri al ragù di cernia – Credits Photo Armando Biblioteca

“L’emozione più grande – spiega chef Romano – è stata quando i ragazzi si sono messi all’opera. Hanno mostrato tanta passione, volontà di migliorarsi e sono anche buone forchette. La serata che abbiamo organizzato è servita a dimostrare a tutti che c’è bisogno di ragazzi così”.

Preparazione della cena al Me Restaurant – Credits Photo Armando Biblioteca

Tra i dieci giovani “chef” della serata, provenienti dall’intera provincia di Vibo, anche i ragazzi affetti dalla sindrome di down, protagonisti, lo scorso dicembre, dell’increscioso episodio accaduto in una pizzeria di Filadelfia, nel Vibonese, dove i tre amici che stavano mangiando una pizza, hanno dovuto subire le lamentele di una famiglia (turisti ospiti in Calabria, ndr), a cena nello stesso locale, che diceva di essere “disgustata” dalla vista dei ragazzi. Una vicenda che non lascia spazio a commenti.

Un Team del cuore per una brigata speciale – Credits Photo Armando Biblioteca

Ma veniamo al bello, al buono e al ben fatto, frutto dell’entusiasmo dei protagonisti di una bella serata, coordinati dagli chef Giuseppe Romano ed Eleonora Marcello, in collaborazione con Luigi Longo, chef di Eurotoque sezione Calabria.

Letto questo?  Zucchine alla scapece, chef Filippo Cogliandro

Cremoso di zucca con calamaretto scottato – Credits Photo ME Restaurant

“A tavola i veri limiti esistono in chi ci guarda”– commenta il padrone di casa del Me Restaurant – “motto ideato da Filippo Teramo, (direttore di VdGmagazine, ndr), scolpito sui grembiuli forniti dall’azienda Goeldlin e indossati dai ragazzi assieme all’immancabile toque blanche”.

Tra i fornelli del MeRestaurant è tutto un fermento. Accanto ai ragazzi, protagonisti della serata a Pizzo sono stati anche alcuni prodotti “principe” della cucina calabrese, dalla patata della Sila alla ‘nduja di Spilinga, dalla liquirizia di Rossano al vino Mare, omaggio delle Cantine Benvenuto, un bianco a base di zibibbo (presidio Slow Food) e malvasia. E ovviamente l’immancabile tartufo di Pizzo, della storica gelateria Belvedere.

Uno degli "chef del cuore" intento a ultimare la preparazione del tartufo di Pizzo

Emanuele ultima la preparazione del tartufo di Pizzo – Credits Photo VdGmagazine

“Il tartufo di Pizzo – spiega Eliseo Bruni, maestro gelatiere assieme ai fratelli Belvedere – è stato il primo gelato al mondo a ottenere la denominazione IGP. Vedere i ragazzi ultimarne la preparazione e presentarlo agli ospiti è stata una grande emozione”.

La brigata degli chef del cuore con alcuni genitori – Credits Photo Armando Biblioteca

Emozione condivisa appieno anche da Domenico Teti, vicepresidente di Aipd (Associazione Italiana Persone Down) di Vibo Valentia. “Bella serata e organizzazione perfetta. I ragazzi si sono divertiti facendo del loro meglio e soprattutto dimostrando che, se stimolati e seguiti, possono svolgere qualsiasi attività, anche quelle apparentemente meno adatte a loro. La disabilità è principalmente nella testa delle persone prevenute. La ‘diversità’ dovrebbe essere considerata una ricchezza”.

LaC Storie – GLI CHEF DEL CUORE

LaC Storie – GLI CHEF DEL CUOREA meno di due mesi dall’episodio di discriminazione verificatosi a Filadelfia a discapito di un gruppo di ragazzi con sindrome di down, l’Associazione italiana persone down di Vibo Valentia si mobilita insieme allo chef Giuseppe Chef Romano (Ambasciatori del Gusto) e al Gruppo Pubbliemme – Network LaC per una cena evento: “Gli chef del cuore”. Una decina di ragazzi con trisomia 21 hanno preso parte a un coinvolgente workshop sprint di cucina. Un pomeriggio di sperimentazione e allegria, durante il quale i giovani, armati di cappelli da cuoco e di grembiuli con tanto di scritta "A tavola i veri limiti esistono in chi guarda", saranno impegnati a preparare una serie di piatti i cui ingredienti principali saranno il gioco e l’inclusività. Tutto questo nella rubrica curata dal nostro videoreporter Saverio Caracciolo che andrà in onda domani alle 15:30 e alle 00:30 su LaC TV canale 19 DTT e in streaming su lactv.it

Posted by LaC TV on Friday, 7 February 2020

 

“Abbiamo vissuto una giornata ‘normale’ – conclude lo Chef Giuseppe Romano – i ragazzi ci hanno regalato forti emozioni e ringrazio chi ha contribuito a renderli felici: VdGmagazine, gli Ambasciatori del GustoEuroteques ItaliaIMAHRCantine BenvenutoGoeldlinLaC TV. Grazie per aver creato un’occasione per spezzare i pregiudizi che ruotano ‘talvolta’ attorno alla disabilità!”

Samantha De Martin

Adoro viaggiare, inseguire saperi e sapori vicini e lontani per tornare “alla base” sempre diversa dopo aver fotografato, ascoltato, esplorato nuovi pezzetti di mondo. Sono giornalista professionista freelance, amo l’archeologia, l’arte neoclassica e le chiacchiere con il mare mentre faccio vela, mi piace assaporare con lentezza la cucina che racconta i territori e le tradizioni popolari. Da Reggio Calabria, dove sono nata e ho frequentato il Liceo Classico, sono partita presto per raggiungere Roma dove mi sono laureata in Lettere Classiche e in Linguistica. Scrivo di arte e turismo. Pensando al prossimo viaggio.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top