Alzi la mano chi non ricorda i venditori porta a porta dei primi anni Ottanta, quelli delle pentole Amc, i sistemi di cottura di alta qualità per un’alimentazione salutare, che hanno visto poi fiorire innumerevoli tentativi di imitazione, specialmente attraverso le televendite.

Le pentole Amc sono strumenti per la cucina di altissima valenza, che hanno caratterizzato corredi e doti di molte nubende in procinto di salire all’altare e che potevano contare così, per i futuri manicaretti da preparare al coniuge e agli invitati, su una batteria di pentole considerata indistruttibile.

Molti di quei venditori porta a porta hanno realizzato fortune economiche e ora AMC Italia, azienda leader della vendita diretta, è alla ricerca di 300 nuovi collaboratori in tutta la Penisola, da inserire all’interno della squadra dedicata alla vendita diretta, di cui 60 solo in Veneto.

Gli incaricati alle vendite che saranno selezionati andranno ad affiancarsi ai 318 già presenti in territorio del Veneto.

Antonio Albano, general manager di AMC Italia afferma: “Sono fondamentali per noi i nostri collaboratori, soprattutto per far comprendere al meglio e nel dettaglio ai clienti il funzionamento del prodotto determinato dall’alta qualità. E’ grazie soprattutto al lavoro dei nostri consulenti che abbiamo chiuso l’anno raggiungendo un traguardo molto importante: un fatturato pari a 50 milioni di euro, con incrementi del 15% negli ultimi tre anni. Questo nonostante la crisi del settore e l’avvento dell’e-commerce.”

Insomma, AMC offre un’opportunità lavorativa nell’ambito delle relazioni interpersonali e dell’assistenza: ossia non come un semplice venditore e basta, ma come un vero e proprio consulente della sana e gustosa alimentazione e come punto di riferimento per i clienti della sua area.

La figura dell’Incaricato consentirà di instaurare un rapporto più stretto con il consumatore, che non si esaurisce nel momento dell’acquisto.

La formula vincente

La formula è sempre la stessa, quella collaudata fin dai primissimi anni Ottanta e che tutti piacevolmente ricordiamo, avendo partecipato almeno una volta ad un incontro a casa di amici, dove si assaggiavano pietanze cucinate al momento con le pentole AMC.

Quindi si tratta  dell’organizzazione di un party in una casa, dove i consulenti dimostrano come è possibile realizzare ogni ricetta in modo semplice e perfetto con il Sistema di cottura Premium AMC invitando gli ospiti (solitamente da 3 a 4 coppie) a cimentarsi dietro i fornelli con i prodotti AMC nelle proprie case.

Un lavoro libero, indipendente e vario, dove i consulenti decidono autonomamente quanto tempo vogliono dedicare: se mirano ad ottenere guadagni extra con un lavoro part-time o ambiscono invece fare carriera e impegnarsi full-time.

I requisiti indispensabili sono la voglia di fare, di stare a contatto con le persone e l’interesse generale per la cucina e il cibo. Età, sesso e nazionalità – fanno sapere da AMC Italia – non hanno importanza, così come le esperienze professionali pregresse.

I nuovi consulenti riceveranno, dalla casa madre, formazione e supporto a titolo gratuito, senza sostenere alcun investimento.