Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

E’ nata Fanta Limonata IGP, tutto il sapore della Sicilia

Shares

Fanta punta sempre di più sul brand Sicilia. Dopo Fanta Aranciata Rossa Senza Zuccheri Aggiunti con succo di “Arancia Rossa di Sicilia IGP”, nasce ora la Fanta Limonata Senza Zuccheri Aggiunti con succo di “Limone di Siracusa IGP”, una limonata con succo di limone 100% controllato dal Consorzio di Tutela del Limone di Siracusa IGP. La nota azienda, nata a Napoli nel 1955 e facente parte di The Coca Cola Company, riconferma con questo nuovo prodotto la sua attenzione al territorio e alle sue materie prime sottolineando il sostegno di Coca-Cola a favore della filiera agrumicola siciliana.

Giardino di limoni

Il limone di Siracusa IGP

Ad essere impiegata è la varietà protetta “Femminello“, nome che richiama la fertilità della pianta e che produce una fioritura per ogni stagione. I frutti, raccolti manualmente, sono coltivati entro 10 km dal mare Ionio in un contesto climatico temperato. Il frutto si distingue per l’elevata quantità di succo nella polpa (mai inferiore al 34%), la finezza della buccia ricca di ghiandole oleifere, l’alta percentuale di acido citrico e di vitamina C e l’incredibile bouquet di oli essenziali.

Limoni appena raccolti

“Siamo orgogliosi che Coca-Cola abbia scelto i limoni di Siracusa che grazie alle loro peculiarità intrinseche garantiscono la produzione di una bibita dal sapore inconfondibile– commenta Alessandra Campisi, presidente del Consorzio di Tutela del Limone di Siracusa IGP-. Oggi utilizziamo tecnologie all’avanguardia ma coltiviamo ancora i nostri limoni secondo tradizione, raccogliendoli a mano uno per uno, conservando intatte le loro caratteristiche”.

Italiano oltre un terzo degli agrumi impiegati

L’attenzione particolare che Coca-Cola riserva agli agrumi italiani si riflette nella scelta del succo per molte delle proprie bevande che vengono distribuite anche fuori Italia, con l’acquisto annuale di oltre un terzo della produzione di arance e di limoni siciliani per la trasformazione.

Letto questo?  Comte de Montaigne a sostegno del Filming Italy Sardegna Festival

Siamo presenti e produciamo in Italia dal 1927 e proprio per questo vogliamo il più possibile valorizzare le materie prime del nostro Paese – ha dichiarato Cristina Broch, Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali di Coca-Cola Italia-. Dedichiamo da sempre grande attenzione agli agrumi nazionali, scegliendo arance 100% italiane per Fanta Original e con la nuova Fanta Limonata con succo di Limone di Siracusa IGP vogliamo ulteriormente rendere omaggio alle origini italiane di Fanta e alle eccellenze del nostro Paese”.

Inoltre, dal 2014 attraverso The Coca-Cola Foundation, il braccio filantropico di Coca-Cola nel mondo, e in collaborazione con il Distretto Produttivo Agrumi di Sicilia (a cui è associato anche il Consorzio di Tutela del Limone di Siracusa IGP), l’Università di Catania e l’Alta Scuola Arces, Coca-Cola ha sostenuto con oltre 1,3 milioni di euro una serie di progetti dedicati alla formazione e all’innovazione tecnologica per dare nuovo impulso all’agrumicoltura.

“In questi anni di intensa collaborazione abbiamo fatto conoscere a Coca-Cola più da vicino la realtà della nostra filiera e dei consorzi di tutela delle produzioni di qualità – fa sapere Federica Argentati, agronomo e presidente del Distretto-. E oggi possiamo dire di essere stati parte del processo che ha reso possibile l’arrivo anche di questa Fanta che rende omaggio a un’altra eccellenza siciliana”.

Federica Argentati – presidente Distretto Agrumi

Gianna Bozzali

Siciliana, originaria di Vittoria. Una laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari e tante esperienze maturate nel mondo della comunicazione enogastronomica, sia in Tv sia grazie alla collaborazione con testate giornalistiche di settore. Giornalista e critico gastronomico, amo narrare le storie più semplici ma al tempo stesso le più vere ed emozionanti, come quelle dei casari, dei contadini e dei pescatori perché anche il più piccolo produttore ha un racconto di vita che merita di essere “ascoltato”.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top