Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Benvenuti nel pianeta terra

26 Settembre, 2020

Fiasconaro presenta il Panettone rosa mediterranea e fico d’India

Shares

Fiasconaro “riparte” dal panettone all’essenza di petali di rose e al dolce frutto del fico d’India. Dall’incontro fra la Rosa Mediterranea e i Fichi d’India siciliani nasce così il nuovo Panettone Fiasconaro. Un panettone a lievitazione naturale, profumato all’essenza di petali di rose e guarnito con gocce di cioccolato rosa dal particolare gusto fruttato dei fichi d’India. Il “tocco del Maestro” Nicola ci sorprende ancora!

Il Panettone Rosa Mediterranea e Fico d’India – Foto © Fiasconaro

Nuovo Panettone, rinnovato viaggio sensoriale

Tempus fugit “panettone” manet e il Natale si avvicina. Così a pochi mesi dalla festa della famiglia e dei valori condivisi, il Maestro Pasticcere Nicola Fiasconaro ci presenta la sua prossima creazione che porta, oltre alle dolcezze rinnovate, simboli di rinascita e di speranza per tutti.

L’abbraccio del maestro pasticcere, Nicola Fiasconaro – Foto © Fiasconaro

Un dolce speciale, quindi, quello del Panettone Rosa Mediterranea e Fico d’India, a lievitazione naturale, che «nell’abbraccio della farina di grano tenero siciliano – ci confida il maestro Nicola – trasporta il palato in un viaggio sensoriale alla scoperta dell’Isola. Le gocce di cioccolato rosa, poi, dal particolare gusto fruttato, impreziosiscono il panettone, reso unico dalla doppia copertura con cioccolato bianco e confettura di fico d’India». Già prepariamo a questa nuova delizia le nostre papille, per una vera goduria. Siamo golosi, lo ammettiamo!

L’incontra tra Mario Fiasconaro e la rosa – Foto © Fiasconaro

Creatività e tradizione

«Un prodotto che nasce quindi dalla tradizione e dalle caratteristiche delle terre siciliane», fonti inesauribili di ispirazione e di creatività per il Maestro Nicola, che come sempre continua nella sperimentazione e nella ricerca dei migliori ingredienti così da offrire un nuovo prodotto, ma sempre legato alla tradizione del territorio. « Un vero e proprio tributo alla Sicilia, terra aspra e riarsa dal sole, ma sempre generosa e capace di regalare fragranze mediterranee e frutti antichi dal sapore unico».

Martino, Nicola, don Mario e Fausto Fiasconaro –  Foto archivio © Fiasconaro

Una nomina inaspettata

«Un onore, che assume un significato profondo per la storia della nostra famiglia». Parliamo di un padre, Mario Fiasconaro, e di tre fratelli: Nicola, Fausto e Martino Fiasconaro. Lo scorso 30 maggio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella lo ha nominato fra i venticinque Cavalieri del Lavoro per il 2020. «Non sono un cavaliere. Siamo cavalieri del lavoro, io e i miei fratelli, che abbiamo portato avanti con passione e amore la visione di nostro padre»  tiene a precisare il maestro Nicola svelando il vero significato che assume – «Non smettiamo mai di sognare e cerchiamo con il lavoro e la passione di difendere il nostro Made in Italy e di portarlo sempre a testa alta nel mondo». Così come nel campo della solidarietà, in occasione del lockdown nel periodo pasquale trascorso, con le colombe donate agli “angeli” impegnati nell’emergenza sanitaria da pandemia.

Fico d’India dell’Etna DOP – Foto © Guida Sicilia

Eccellenza del food made in Italy

Un brand che ben rappresenta l’Italia nel mondo e buon esempio imprenditoriale della Sicilia che funziona. Le materie prime del patrimonio siciliano rappresentano la vera essenza di tutte le creazioni di Casa Fiasconaro: dal pistacchio verde alle succose e profumate arance, fino alle mandorle, al cioccolato, allo zibibbo, e alla già nota manna madonita. Ed ora si aggiunge il fico d’India, simbolo solare e succoso cibo mediterraneo! 

Letto questo?  Libri da Gustare: una nuova tappa a Moncalieri

Filippo Teramo

Appassionato di enogastronomia, da giornalista ed esperto di marketing è impegnato a valorizzare le tante eccellenze, i territori e gli eventi del turismo sensoriale. Per la sua passione per il mondo del vino e del buon cibo si autodefinisce “giornalista per passione e buongustaio per professione” sfruttando l’enogastronomia per narrare di prodotti tipici e territori identitari. Giornalista eclettico, vanta diverse collaborazioni con giornali, riviste e televisioni, e da cronista di gastronomia ama raccontare storie di persone, cibi e curiosità. Il suo sguardo "del Sud", terra che definisce “maledettamente bella”, è visibilmente innamorato di tutto ciò che descrive e che tocca le corde dei sensi.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top