Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Filippo La Mantia e la sua Miscela d’Oro

Shares

Si chiama Miscela d’Oro il nuovo locale firmato da Filippo La Mantia, lo chef imprenditore palermitano non nuovo alla creazione di luoghi di successo come il san Giorgio Cafè a Venezia, il caffè Fernanda di Milano o ancora l’elegante ristorante con caffetteria di piazza Risorgimento, sempre a Milano.

L’ultimo progetto però lo ha riportato nella sua terra e precisamente a Messina. È qui che l’oste e cuoco, come ama definirsi, ha dato la sua piena disponibilità a guidare una squadra di 24 giovani messinesi negli spazi che per anni hanno ospitato il Billè, storico bar di piazza Cairoli risalente agli anni ’30 e poi chiuso nel 2014.

Un luogo accogliente, aperto dall’alba al tramonto

La famiglia Urbano della Torrefazione artigianale Miscela d’Oro ha pensato di recuperare i locali avviando un progetto di restauro del bellissimo palazzo degli anni Venti, reinterpretato dal celebre studio Lissoni, e coinvolgendo La Mantia per tutto ciò che riguarda la caffetteria con una cucina, aperta dalla colazione fino a cena.

Uno spazio elegante legato al caffè, in una piazza centrale della città: un luogo ispirato alla calorosa accoglienza dei siciliani dove Filippo La Mantia può raccontare di sé attraverso la pasticceria e la cucina in un’esplorazione continua della tradizione gastronomica locale.

Filippo La Mantia

Da provare, tra i dolci, il Bunker. “È talmente grande che oscura la Sicilia Occidentale – commenta scherzosamente La Mantia –. Cioccolato e pistacchio, semplice, accessibile, visionario, tradizionale, economico, sostenibile, integrativo e ospitale. Insomma, tutte quelle caratteristiche che un Siciliano, a prescindere dalla provincia di appartenenza, dovrebbe avere”.

Bunker

 

Pregio del locale, da non sottovalutare specie in questi tempi, è l’aver dato la possibilità a 24 giovani, di cui la metà donne, di poter trovare lavoro nella propria città. Chissà che questo format non rappresenti un progetto pilota da riproporre altrove dalla prestigiosa torrefazione, considerata la rete commerciale che ha sviluppato nel tempo in 50 Nazioni.

Letto questo?  Comte de Montaigne a sostegno del Filming Italy Sardegna Festival

Gianna Bozzali

Siciliana, originaria di Vittoria. Una laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari e tante esperienze maturate nel mondo della comunicazione enogastronomica, sia in Tv sia grazie alla collaborazione con testate giornalistiche di settore. Giornalista e critico gastronomico, amo narrare le storie più semplici ma al tempo stesso le più vere ed emozionanti, come quelle dei casari, dei contadini e dei pescatori perché anche il più piccolo produttore ha un racconto di vita che merita di essere “ascoltato”.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top