Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

El Patio del Gaucho, Milano

17 Febbraio, 2020

Gli alimenti che aiutano a rimediare ai peccati di gola

Shares

Lo specchio impietoso ci dice che le vacanze di Natale saranno state anche piacevoli ma hanno lascito un brutto ricordo … la pancia!

Ripreso il lavoro, la scuola, è ora di riprendere anche le buone abitudini. Numero 1 bere tanta acqua, numero 2 fare attività sportiva, numero 3 rincominciare a mangiare sano. Per darvi un aiutino a rimediare agli stravizi delle feste noi di Vdgmagazine vogliamo darvi qualche aiutino…
Ripetetelo come un mantra: dopo le abbuffate natalizie è necessario “drenare, purificare e riattivare”, come piega la Healthy Food Specialist e Free From Chef, Paola Di Giambattista, che suggerisce gli alimenti da consumare per rimediare alle calorie di troppo.

Senza lo stress di privarsi del cibo che è controproducente, il fisico ha comunque bisogno di eliminare le scorie e di ritrovare un ritmo alimentare adeguato e cibi salutari che lo aiutino ad avere le energie necessarie per affrontare i freddi dell’inverno e i virus che in questo periodo tengono a letto tante persone.


Se perdere peso è importante, non deve essere l’unico obiettivo. Paola Di Giambattista spiega: “Depurarsi è fondamentale, possiamo dare al nostro metabolismo una bella scossa ed eliminare le tossine in eccesso grazie ad alcuni alimenti che drenano, purificano e riattivano.

Non esistono pozioni magiche ma, alcuni cibi grazie ai loro principi attivi e alla loro funzionalità, possono darci una grossa mano a rimediare alle ‘concessioni’ extra e a tornare leggeri ed energici per affrontare un 2020 all’insegna delle buone abitudini”.

Pronti con carta e penna? Questi gli ingredienti da inserire nel vostro carrello della spesa consigliati dalla Healthy Food Specialist.
1. Il mirtillo nero. E’ un ottimo antiossidante, utile per liberarsi dalle tossine e dai radicali liberi; agisce sul colesterolo e così rimedia all’eccessiva assunzione di grassi saturi; inoltre è uno stimolante del collagene quindi assumendolo ricordiamo ai tessuti che la parola d’ordine è tonificazione.

Il mirtillo è anche un ottimo protettore e regolatore a livello gastrointestinale ed urinario, ci protegge anche quando una sregolata alimentazione influisce negativamente sulla flora batterica abbassando la protezione esercitata dal sistema immunitario.

Letto questo?  Chef del cuore, a Pizzo Calabro per una cena speciale

Inoltre la sua azione drenante agisce sia a livello linfatico che venoso, migliorando la pesantezza delle gambe ma anche il gonfiore. Perfetto quindi il succo di mirtillo da consumare almeno per un periodo di 21 giorni.

2. La Papaya. I suoi nutrienti, carotenoidi e ai flavonoidi sono eccellenti protettori dai radicali liberi che possono interessare l’invecchiamento degli organi e dei loro meccanismi. Il suo enzima papaina ha grandi proprietà digestive e insieme alla bromelina dell’ananas aiuta a disgregare le proteine, facilitandone la digestione.

3. Il finocchio. Alleato dell’apparato gastro intestinale, è in grado di evitare la formazione di gas intestinali, agisce sulla disbiosi. La sua azione drenante si unisce a quella depurativa che interessa direttamente il sangue e il fegato. Svolge un’importantissima azione antinfiammatoria, ed è l’ortaggio perfetto nei regimi ipocalorici.


La dieta depurante

Aggiungiamo inoltre un altro tipo di suggerimento. Per un paio di giorni dopo l’abbuffata organizzatevi per una dieta depurante. Cibi sì sono la frutta e la verdura, scordatevi alimenti grassi, fritti e golosità di vario tipo.

Usate pochi condimenti, al massimo tre cucchiaini d’olio extravergine d’oliva al giorno ed integrate il tutto con l’assunzione quotidiana di non meno di due litri d’acqua. Il menù giornaliero potrebbe iniziare al mattino con due bicchieri d’acqua naturale a temperatura ambiente con un po’ di limone, da bere a digiuno, una macedonia di ananas e pompelmo senza zucchero, due fette biscottate, un bicchiere di tè verde ed uno yogurt. A pranzo un brodo vegetale con una fetta di pane integrale, insalata, finocchi e frutta fresca.

Per spezzare la fame nel pomeriggio una mela, una tisana o un thè verde. Mentre per cena carne o pesce conditi con limone ed accompagnati da verdure al vapore, oppure cibi come le verdure crude come finocchi, sedano e carote.

E buon inizio d’anno a tutti!

Marzia Dal Piai

Pur non essendo una grande cuoca amo mangiare bene e sono curiosa. Sicuramente i dolci sono le cose che riesco a fare meglio, sono davvero golosa! Giornalista professionista sono passata dal raccontare la cronaca per quotidiani e televisioni, ad occuparmi di sport e turismo mie grandi passioni da sempre. L'ho fatto come cronista e anche come ufficio stampa. Il buon cibo e lo sport, fatto con amore, riempiono la vita mia e della mia famiglia. Mi piace conoscere, viaggiare e incontrare persone nuove.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top