Lo storico panificio artigianale Forno Veneziano di Piove di Sacco (Padova) che ha sede in centro storico, in piazza Vittorio Emanuele II davanti al Duomo, è stato recentemente premiato a Roma dal Gambero Rosso con il massimo punteggio dei Tre Pani e inserito nella nuova guida Pane&Panettieri d’Italia.

Prima edizione di cui avevamo già parlato lo scorso giugno, quando il panificio Crosta ha ricevuto il premio speciale “pane dell’anno” .

Il Forno Veneziano è tra i 36 panifici italiani che rientrano nella rosa di eccellenze nel settore dell’arte bianca.

Pane fresco, pan biscotto veneto, bussolà chioggiotti, dolci, biscotti e grandi lievitati delle festività, come colombe e focacce veneziane sono i prodotti che la famiglia Canciani sforna con il metodo tradizionale e il lievito madre.

Negli ultimi anni, al Forno Veneziano, c’è stato l’ingresso di farine ricercate come Kamut, farro, soia, segale e prodotti da forno sempre nuovi e originali.

Tuttavia vi è una tipologia di pane del Forno Veneziano che ha ricevuto un riconoscimento particolare: è lo zoccolo di grano duro, perfetto equilibrio tra la crosta croccante e uniforme che sprigiona sentori tostati, mentre l’interno è il compromesso ideale tra leggerezza e sostanza”.

Il titolare, Roberto Canciani, è stato definito “il panettiere attento che con il suo pane racconta la tradizione dell’arte bianca del suo territorio, uno studioso delle ricette classiche che ha saputo ben coniugare a questa sua passione le più moderne tecnologie”.

Forno Veneziano

Parametri di valutazione del Gambero Rosso

La valutazione della guida Gambero Rosso ha preso in considerazione il prodotto finito, stimando caratteristiche, durevolezza e conservazione.

La passione per il pane, al Forno Veneziano, è stata tramandata di padre in figlio, di generazione in generazione e si esprime con l’uso di farine sceltissime di prima qualità, dall’impiego esclusivamente di olio extra vergine di oliva (assolutamente elimitato lo strutto) dalla lievitazione lenta e naturale.

Letto questo?  Ciao sono Massimo Biale e ti racconto la mia passione

Il panificio premiato di Piove di Sacco (Padova) è composto da un valido team: i fornai Gianni, Nicola e Francesco e dalle ragazze sorridenti che servono dietro il banco Alessandra, Roberta e Alice.

Soddisfazione per un premio meritato

Un successo tutto meritato, che va ascritto ai capostipiti Oreste e Ivana Canciani e a Roberta Canciani, figlia di Roberto e nipote di Oreste, che stanno portando avanti la tradizione di famiglia.

Perché, come sottolinea la guida del Gambero Rosso, ancorché faticoso,quello del fornaio è il mestiere più bello del mondo.