Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Benvenuti nel pianeta terra

26 Settembre, 2020

Importante riconoscimento per il Cuvage Asti DOCG

Shares

Cuvage Asti, il vino della cantina piemontese conquista il 4° posto nella classifica Top 10 del concorso internazionale “Muscats du Monde

Il Cuvage Asti DOCG Dolce Metodo Classico 2014 si posiziona quindi tra i primi dieci migliori vini al mondo secondo la classifica stilata del prestigioso concorso internazionale “Muscats du Monde” giunto alla 20° edizione.

 

Cuvage Metodo Classico, medaglia d’oro

Lo spumante Metodo Classico della cantina Cuvage, che appartiene al gruppo Mondodelvino SpA, è stato scelto tra più di 200 vini moscati provenienti da oltre 20 Paesi nel mondo. E’ l’unico vino italiano ad aver ottenuto la medaglia d’oro. Sono 55 gli esperti giudici internazionali, che compongono la giuria della competizione, organizzata da Forum Oenologie. E tra il 22 e il 23 luglio hanno degustato i vini nella città di Frontignan – La Peyrade nella regione dell’Occitania, in Francia.

Questo importante riconoscimento per la cantina Cuvage va ad aggiungersi a quello assegnato dal concorso Champagne & Sparkling Wine World Championship, che ha nominato il Cuvage Asti DOCG “Acquesi” come Campione Mondiale degli spumanti aromatici.

Possiede una Cuvée  particolare e  realizzata con i mosti più identificativi delle aree di raccolta, che spaziano dal Monferrato alla Langa. Così lo spumante Cuvage Asti DOCG è un vino di colore giallo paglierino con riflessi dorati, dal perlage a grana fine e di grande intensità. come risultato in degustazione presenta note bionde quali brioche e pane appena sfornato, prorompe nell’aromaticità classica.

Un bouquet unico e straordinario

Esprime un bouquet ampio fatto di fiori bianchi, acacia, vaniglia e pepe bianco. E regala una sensazione fruttata, che evidenzia mela gialla passita e la nocciola. Così al palato risulta avvolgente e ricchissimo. Presenta un finale piacevolmente evoluto che oltre al classico abbinamento con pasticceria secca e alla crema. Ottimo anche in abbinamento a formaggi erborinati e a cucine molto speziate.

Letto questo?  Fiasconaro presenta il Panettone rosa mediterranea e fico d’India

Claudio Porchia

Giornalista, scrive su riviste e quotidiani e cura rubriche gastronomiche su diverse testate online. Promuove eventi culturali ed è direttore del premio letterario “Libri da Gustare”. Ha realizzato ricerche e prodotto documentari ed ha scritto diversi libri, fra cui uno dedicato alla storia del Festival della Canzone di Sanremo. Ha curato le ultime pubblicazioni di Libereso Guglielmi, conosciuto come il Giardiniere di Calvino. Presidente dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza, riferimento importante per chi vuole scoprire la cucina regionale autentica, dove tradizione e accoglienza sono insieme protagoniste. Pubblica una guida dei migliori ristoranti del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top