Snellente, tonificante, depurativa, sgonfiante … insomma dimagrante. Ovviamente stiamo parlando della dieta. In arrivo, si spera, il caldo e l’estate, in arrivo i problemi legati alla prova costume! E non sono solo le donne a combattere con gli inestetismi della cellulite e i rotolini accumulati durante l’inverno, anche gli uomini di questa stagione si trovano, al posto del famoso guscio di tartaruga, le non sempre bellissime “maniglie dell’amore” attorno ai fianchi. Ma prima di iniziare una nuova dieta, ed ogni anno ne esce una di nuova che impazza per un’estate e scompare, teniamo a mente alcune regole di base. Prima fra tutte non si dimagrisce se non si fa un po’ di attività fisica, che sia una corsetta, una passeggiata, una gita in bici o un’ora del nostro sport preferito, questo è l’ideale per smaltire un po’ di calorie, e anche per rilasciare endorfine che ci danno il buonumore. Detto ciò non dimenticate mai di bere acqua, il nostro organismo ne ha sempre bisogno, e aiuta anche a tenere lontano dagli inopportuni e ingrassanti spuntini a tutte le ore.

Dobbiamo perdere qualche chilo non il gusto di stare a tavola e di mangiare bene, per questo non dimentichiamoci che ci sono tanti cibi buoni da provare, magari senza esagerare. Ricordiamoci anche che le diete d’urto, quelle che fanno perdere tanti chili in poco tempo, una volta terminate ce ne fanno riacquistare altrettanti, con il problema in aggiunta che il nostro organismo è sottoposto al classico effetto yo-yo, ossia la continua oscillazione di peso che a lungo andare, risulta nocivo per la salute sotto diversi punti di vista. Sarà che io amo la pasta e il pane, ma anche i nutrizionisti dicono che eliminarle arbitrariamente significa spesso che al massimo perderemo parte del nostro muscolo, mentre la maggior parte del grasso rimarrà esattamente dov’era. La parola d’ordine è quindi equilibrio.

Una dieta veloce

Con il caldo pre – estivo vi consigliamo di intraprendere una dieta vegetariana, utile anche a ridurre il tasso di colesterolo nel sangue e la pressione arteriosa.
Colazione: un bicchiere di latte scremato con un cucchiaino di cacao magro e uno di zucchero oppure una tazza di cappuccino o un caffè d’orzo macchiato o una tazza di té, potete scegliere di associarci tre biscotti integrali e frutta fresca o una fettina di torta, oppure due fette biscottate integrali con marmellata, o un budino alla vaniglia e due frollini, o quattro biscotti secchi e un succo di frutta.
Per lo spuntino di metà mattina optate per una spremuta di agrumi freschi, o un succo senza zucchero, o un frullato di carote ed albicocche, oppure uno yogurth.
Pranzo: non più di 80 gr di pasta (penne al pesto, fusilli con pomodori, risotto alla zafferano …), a cui potete aggiungere ad esempio spinaci lessi conditi con un cucchiaio di olio e limone, o insalata verde a volontà e una coppetta di macedonia di frutta fresca, oppure insalata mista con pomodori, carote, sedano, finocchi condita con un cucchiaio d’olio di oliva e sale e una mela.
Spuntino pomeridiano: verdure fresche in pinzimonio, o una banana, o una coppetta di fragole, o una spremuta di arance.
Cena: 200 g di purè di patate, 150 g di melanzane alla griglia condite con un cucchiaino d’olio di oliva, un uovo strapazzato con erba cipollina; un hamburger di soia alla griglia, verdure fresche in pinzimonio, mezzo panino integrale, una coppetta di fragole condite con succo di limone; 150 g di crescenza, cavoletti di Bruxelles lessati conditi con un cucchiaino d’olio di oliva e sale, mezzo panino, frutta.

Letto questo?  Negroni: l'aperitivo per eccellenza compie 100 anni

Riattivare il metabolismo

Perchè la dieta funzioni deve essere riattivato il metabolismo. Iniziamo da alcuni semplici e pratici consigli. Per prima cosa ancora una volta bere molta acqua, mangiare proteine (carni bianche e legumi), fare esercizio fisico di primo mattino, bere thè e caffè, non saltare mai i pasti.

Esercizi per stare in forma

Se non si ha proprio tempo per palestra, jogging, bici, o qualche altro sport, vi diamo qualche suggerimento di esercizi base per stare in forma anche da casa.
Iniziate a camminare per casa per scaldare i muscoli, ma anche sul posto alzando le gambe come se foste in marcia.
Per gli addominali sdraiarsi supini e portare le ginocchia al petto (2 serie da 10 volte) oppure piegare le ginocchia mantenendo le piante dei piedi a terra, le mani dietro la nuca e sollevare il busto (2 serie da 15).
Per rassodare i glutei il metodo migliore e più economico è fare le scale, oppure si può fare lo squat. Busto dritto, mani dietro la testa, si piegano le gambe e torna su (3 serie da 10).
Per le gambe: in piedi, posizione eretta e schiena dritta, sollevarsi sulle punte stringendo i glutei, si tiene la contrazione e poi si ritorna alla posizione iniziale (15 volte). Oppure mani sui fianchi e sollevare una gamba alzando il ginocchio verso la pancia (si alternano le gambe per 50 volte).
Per le braccia: in piedi a gambe leggermente divaricate e braccia lungo i fianchi, alzare le braccia fino all’altezza delle spalle, poi portale sopra alla testa e ritornare con le braccia all’altezza delle spalle (2 serie da 10). Oppure portare le braccia all’altezza della spalle distese, poi abbassarle lentamente (20 volte).