Se il diktat numero 1 è Ride in the beauty, ovvero pedala nella bellezza, gli alberghi della collezione Luxury Bike Hotels, si focalizzano su altri due aspetti così cari al turista, ovvero il benessere per la remise en forme dei clienti, e la cucina, punto fondamentale per conoscere ogni territorio e dare “gioia” a chi vi risiede.

Infatti gli hotel della collezione offrono ristoranti di prestigio e chef rinomati per permettere ai clienti un soggiorno “di lusso” in ogni suo aspetto. Nell’evento dedicato al mondo food, dal 22 al 24 novembre a Gourmet Food Festival (Lingotto Fiere Torino), Luxury Bike Hotels porterà la sua filosofia salutista.

Chi utilizza la bici, infatti, è molto attento alla forma fisica e al cibo. Soprattutto, al rapporto tra cibo e territorio. Le esperienze di viaggio narrano infatti di percorsi e di approfondimento degli usi, anche enogastronomici, delle destinazioni.

Il benessere e la remise en forme

L’obiettivo di alcune strutture ricettive appartenenti ai Luxury Bike Hotels, gruppo di alberghi italiani nati da un’idea di Ludovica Casellati, è infatti quello di dare, mantenere e ridare bellezza.

Pensare alla remise en forme dei clienti, ancor di più se sportivi e ciclisti, significa sviluppare l’offerta dedicata al benessere. Spa di ultima generazione, saune panoramiche ed esperienziali, consulenze di dietisti, trattamenti dedicati alla rigenerazione fisica, idrobalneocosmesi, fanghi minerali, feel good menù, programmi di attività energy, aree relax con caminetti ed eleganti chaise longue, linee cosmetiche dedicate, percorsi kneipp, grotte sulfuree, trattamenti personalizzati.

Letto questo?  Per la gioia del palato alla scoperta dei sapori d'autunno

In particolare sono dedicati al benessere il Villa Maria Hotel Spa (Abruzzo), Il Piccolo Dolomiti Resort (Trentino), il Grand Hotel da Vinci (Emilia Romagna), l’Hotel Bristol Buja (Veneto), il Parco San Marco Hotels & Beach Resort (Lombardia), il Terme di Saturnia SPA & Golf Resort (Toscana), l’Adler Spa Resort Dolomiti (Alto Adige).

Le altre presenze in fiera di LBH

5-10 novembre: Eicma Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, Milano. In questo evento riservato agli addetti ai lavori nei primi due giorni e poi aperto al pubblico, LBH Luxury Bike Hotels presenterà la bellezza italiana attraverso gli selezionati hotel e percorsi ciclistici, studiati per i diversi livelli di preparazione e tipologia di bicicletta.

25-27 novembre: BITESP, Borsa Turismo Esperienziale, Venezia. In questa fiera, dedicata agli operatori turistici dell’incoming e outgoing, LBH Luxury Bike Hotels interviene per incontrare agenti di viaggio e buyer internazionali interessati ad operatori, quindi anche a strutture alberghiere, che si inseriscono nel solco del nuovo segmento di mercato costituito dal turismo esperienziale.

Tipologia di alberghi e criteri

Per entrare a far parte di LBH Luxury Bike Hotels è necessario avere requisiti che vengono verificati all’ingresso e durante la permanenza nel gruppo. Tra questi, essere un 4-5 stelle, avere una bike room attrezzata oppure un servizio di noleggio bici (interno o esterno), una spa con la possibilità di fare massaggi sportivi, servizio di lavanderia e pulizia attrezzature.

Anche il contesto ambientale è importante, perché gli appassionati di bicicletta amano generalmente sostare in location che consentono il contatto con la natura.
www.luxurybikehotels.com – contact@luxurybikehotels.com