Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Chiese a cielo aperto

2 Ottobre, 2020

Palatò Milano, il delivery premium di alta qualità

Shares

Si chiamano anche pop-up kitchen (intese come cucine senza ristorante) ma che vogliono garantire la consegna di un menù scelto, di qualità e cucinato da uno chef. E’ il caso di Palatò Milano che porta a casa la cucina gourmet di ispirazione mediterranea.

La visione di Palatò Milano

L’idea di questa innovativa start up food-tech è capitanata da un gruppo di imprenditori che, insieme allo chef Marc Farellacci, hanno messo nel piatto la tradizione della cucina mediterranea combinandola “con tecnologie digitali per la produzione, – ci raccontano nel presentarci il menu – il confezionamento, la tracciabilità e la sicurezza alimentare e con sistemi avanzati di e-commerce in grado di fornire una user experience innovativa per soddisfare le nuove esigenze dei consumatori».

Il Box Palatò Milano

Le ricette come ricordi di viaggi

Quante volte abbiamo desiderato di mangiare a casa nostra, magari da soli, dei piatti gustosi che abbiamo assaggiato in un viaggio o in un ristorante gourmet. Palatò Milano vuole soddisfare proprio questo desiderio con un’offerta unica fatta di ricette che richiamano appunto i nostri “ricordi di viaggio”. L’ispirazione dello chef Marc Farellacci, cresciuto tra Provenza e Corsica, milanese d’adozione, punta proprio a questo. Ci trasporta attraverso luoghi e sapori del Mediterraneo, preparando con materie prime di alta qualità – che lui stesso ha accuratamente selezionate – gustosi piatti cucinati con la sua brigata.

Palatò Milano, una mission gourmet

L’approccio al business di Palatò Milano è fortemente improntato sulla sostenibilità in linea con l’Agenda 2030. «Ordinare una delle nostre box – ci spiega meglio Omar Campise, founder e CEO di HOL Sbrl – significa ordinare piatti gustosi, sani e cucinati con la tecnica del sottovuoto, rivoluzionaria nel mondo del food delivery. Gli ingredienti vengono assemblati a crudo, conditi nell’apposito sacchetto per alimenti, svuotato dell’aria interna tramite macchinari professionali all’avanguardia, e infine cotti lentamente a bassa temperatura».

Omar Campise e Marc Farellacci

In cucina non si butta niente…

I processi in cucina sono orientati al recupero degli scarti alimentari e alla minimizzazione dello spreco. «Questo tipo di preparazione e cottura – aggiunge Marc Farellacci, chef stellato di lunga esperienza – permette di conservare il prodotto in frigorifero fino a 5 giorni, senza alterarne gusto, qualità e valori nutrizionali, ed è particolarmente salutare anche perché consente di cucinare senza l’aggiunta di grassi. Ogni box è un connubio di sapori, essenze, colori, gusti e viaggi – ci confida ancora lo chef – per un momento unico e indimenticabile».

Box Incontri – Foto © Palatò Milano

Quattro Box in viaggio…

Sul sito di Palatò Milano si possono trovare attualmente 4 proposte gustose, genuine e bilanciate, 4 box che vengono consegnate direttamente dal team di Palatò Milano a casa: Box Essenza, Box Energy, Box Atmosfere e Box Incontri. Completano la box il pane, rigorosamente preparato con lievito madre, e una cialda di caffè.

Letto questo?  Gran Love Milano, il primo ristorante italiano a tavolo unico

Come ordinare da Palatò Milano

Un sistema di tracciabilità alimentare basato su tecnologie blockchain, inoltre, garantisce sicurezza, velocità e riservatezza delle informazioni lungo tutta la filiera distributiva. Sul sito in maniera facile si può effettuare l’acquisto e accordarsi per ricevere a casa la box scelta con le relative istruzioni per ravvivarli e impiattarli. Un video tutorial, poi, visibile tramite QR code, ci guiderà nel replicare al meglio nella nostra cucina di casa i piatti proposti dallo chef Marc Farellacci.

Non ci resta che fare click e indossare la toque!

Filippo Teramo

Direttore Responsabile di VdGmagazine - - Appassionato di enogastronomia, da giornalista ed esperto di marketing è impegnato a valorizzare le tante eccellenze, i territori e gli eventi del turismo sensoriale. Per la sua passione per il mondo del vino e del buon cibo si auto definisce “giornalista per passione e buongustaio per professione” sfruttando l’enogastronomia per narrare di prodotti tipici e territori identitari. Giornalista eclettico, vanta diverse collaborazioni con giornali, riviste e televisioni, e da cronista di gastronomia ama raccontare storie di persone, cibi e curiosità. Il suo sguardo "del Sud", terra che definisce “maledettamente bella”, è visibilmente innamorato di tutto ciò che descrive e che tocca le corde dei sensi.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top