Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Dolce mestiere

2 Dicembre, 2021

Sanremo, arriva la nuova Guida della Tavolozza

Shares

Il 22 marzo 2022 nella splendida cornice di Villa Nobel a Sanremo la XVIII edizione di “A Tavola tra Cultura e Storia”. Organizzata dall’Associazione Ristoranti della Tavolozza, l’appuntamento annuale, prevede come sempre ospiti d’eccezione.

Ospiti della giornata

Barbara Ronchi della Rocca su Canale 5 parla dell’importanza dell’accoglienza per i ristoranti.

Barbara Ronchi della Rocca, giornalista e esperta di galateo, svolgerà una relazione omaggio a Pellegrino Artusi, conosciuto in tutto il mondo come “padre della cucina italiana” e primo codificatore della cucina regionale con il suo “La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”. Bruno Gambarotta, scrittore, giornalista e conduttore televisivo italiano che parlerà del tema: “Il futuro della ristorazione? La cucina della nonna! Il ristorante? un grande palcoscenico!” e Giovanni Berrino, Assessore al Lavoro, Trasporti e Turismo Regione Liguria, che consegnerà i riconoscimenti “Custodi del Territorio 2022” dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza.

Il programma della manifestazione

Sarà a ingresso libero e nel rispetto delle normative anti-covid vigenti:

  • Ore 16.00 visita guidata di Villa Nobel;
  • Ore 17.00 introduzione a cura di Claudio Porchia, presidente Associazione Ristoranti della Tavolozza;
  • Artusi: il padre della cucina italiana” a cura di Barbara Ronchi della Rocca;
  • Il futuro della ristorazione? La cucina della nonna! Il ristorante? un grande palcoscenico!” a cura di Bruno Gambarotta;
  • Presentazione Guida 2022 dei Ristoranti della Tavolozza;
  • Consegna riconoscimenti “Custodi del Territorio”.

Claudio Porchia presidente Ristoranti della Tavolozza ed Enrico Derfingher presidente Euro Toques Italia

L’ottava edizione della Guida

«L’ottava edizione della “Guida dei Ristoranti della Tavolozza”spiega Claudio Porchia, presidente dell’Associazione “Ristoranti della Tavolozza” – presenta molte novità. La prima è il colore della copertina. Il verde vuole essere un riconoscimento per i ristoranti selezionati e impegnati da sempre sui temi della cucina sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Se la crisi pandemica ha costretto alla chiusura alcuni ristoranti, in alcuni casi anche storici, non ha impedito l’apertura di nuove attività ed ha favorito un generale rinnovamento delle proposte gastronomiche».

Letto questo?  Senti-Ieri, a piedi o in bici In Loco per rivivere le storie di vita della Romagna

Uno strumento per scoprire una cucina autentica

La guida si conferma uno strumento importante per quanti vogliono scoprire una cucina regionale autentica, dove la tradizione è la protagonista.  Una pubblicazione indispensabile per scoprire locali accoglienti, dove è possibile mangiare bene. Ma anche per conoscere un territorio, la sua cultura, la sua tradizione e i suoi personaggi. Ristoranti che utilizzano prodotti tutelati e garantiti, garantendo un’accoglienza certificata dall’adozione del Decalogo della Tavolozza. Non diamo voti o punteggi perché vogliamo offrire ai lettori un orientamento nell’infinità delle proposte gastronomiche e suggerire un itinerario per la scoperta di gusti e sapori.

Informazioni indispensabili

Per ogni locale sono indicate le informazioni classiche: giorni di chiusura, numeri di telefono, prezzi medi dei menù e siti internet. Quando possibile indichiamo il nome dei proprietari e dei collaboratori, di cucina e di sala, i veri attori protagonisti, che animano e rendono vivo e accogliente un locale. I simboli aiuteranno i lettori nella scelta, indicando la presenza di menù vegetariani, di spazi dedicati ai bambini, del WiFi, del dehors, del parcheggio e del costo medio. Il simbolo del fiore, segnala chef che utilizzano i fiori come ingredienti delle loro preparazioni. Una cucina, quella con fiori, che vede la nostra associazione impegnata da anni per la sua promozione e valorizzazione.

Filippo Teramo

Direttore Responsabile di VdGmagazine - - Appassionato di enogastronomia, da giornalista ed esperto di marketing è impegnato a valorizzare le tante eccellenze, i territori e gli eventi del turismo sensoriale. Per la sua passione per il mondo del vino e del buon cibo si auto definisce “giornalista per passione e buongustaio per professione” sfruttando l’enogastronomia per narrare di prodotti tipici e territori identitari. Giornalista eclettico, vanta diverse collaborazioni con giornali, riviste e televisioni, e da cronista di gastronomia ama raccontare storie di persone, cibi e curiosità. Il suo sguardo "del Sud", terra che definisce “maledettamente bella”, è visibilmente innamorato di tutto ciò che descrive e che tocca le corde dei sensi.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top