Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Passione nera

2 Novembre, 2021

Festa della donna, a ognuna il proprio vino

Shares

Un pensiero originale per la Festa della donna, da abbinare al tradizionale mazzo di mimose, è regalare una bottiglia di vino. In onore del numero 8, abbiamo abbinato 8 vini ad altrettante donne famose, icone del loro tempo. Per le outsider, che non si riconoscono in modelli passati, suggeriamo due vini che celebrano la donna con un gesto di solidarietà.

Coco Chanel e Hedòs

Come Coco Chanel ha rivoluzionato lo stile femminile così Hedòs di Cantine Tollo ha creato un rosato nuovo e fuori dagli schemi. Hedòs è un Cerasuolo d’Abruzzo che mantiene la struttura, il corpo e la longevità di un vino rosso, ma ha la versatilità di un rosé. Un vino dall’elegante profumo di frutta rossa, intenso, morbido e di lunga persistenza che si sposa perfettamente con piatti di carne e pesce, ma anche con la pizza. Le sottili note floreali e le delicate nuance speziate lo rendono un vino dal sapore davvero particolare.

Margherita Hack e Coldipietrerosse

“Siamo tutti fatti della stessa materia delle stelle” diceva Margherita Hack, astrofisica controcorrente, carismatica e libera. Ha dedicato la sua lunga vita a scoprire nuove stelle e a classificarle, non tralasciando però un impegno civile attivo e un grande amore per la divulgazione. Per rappresentare questa forte donna toscana il vino non poteva che essere un Sovereto Docg. Il Coldipietrerosse di Bulichella, vanta un colore rosso rubino vivo e intenso, che associa a un naso fruttato con note di tabacco e cacao un sorso pieno, lungo e complesso.

 

Carla Fracci e Rebellis

L’abbinamento dell’icona della danza classica, Carla Fracci, non poteva che essere con dell’azienda Giannitessari. Il pairing parte dall’etichetta dove sono raffigurate le gambe di tre ballerine. Continua con il vitigno da cui viene ricavato il vino, il Solaris. Si tratta di una delle varietà resistenti, le Piwi dal tedesco “pilzwiderstandsfähig” (resistenti alle malattie funginee), che richiamano la forza della Fracci. La sua, infatti, è la storia della figlia di un tranviere che con talento, ostinazione e lavoro diventa la più famosa ballerina del mondo.

 

Meryl Streep e Cà del Magro

Grande carattere e capacità di adattamento. Queste le caratteristiche che hanno portato Meyl Streep a collezionare 21 nomine all’Oscar e a conquistare 3 statuette aggiudicate. Queste le peculiarità del Cà del Magro Custoza Superiore Doc di Monte del Frà. Un vino che nasce in un piccolo territorio da un vigneto di oltre 30 anni, il Custoza, che gli dona unicità e carattere ma anche una grande versatilità. Si abbina infatti a pesce, carni bianche, antipasti all’italiana, pasta, cucina francese, asiatica, vegetariana ma anche con specialità invernali a base di funghi.

 

Frida Kalho e Serai

Serai di Le Morette è un rosso dalla personalità vivace e intrigante, dalla succosa piacevolezza tipica del vino ancora giovane a cui non manca però la complessità di un finale speziato grazie alla sua maturazione in legno. Frida Kalho (da non perdere, per la prima volta in Europa, la collezione completa delle foto di Nickolas Muray in mostra alla Palazzina di Caccia di Stupinigi) ne rappresenta l’essenza: artista simbolo di indipendenza e passione, di forza e stile, dall’irriverenza eccentrica e dalle mille sfaccettature che appartengono a ogni donna.

 

Alda Merini e Indaco

“O vino che canti il mio dolore, vino che sei il precipizio estremo, vino che dai l’illusione della morte e fai solo dormire fino al nuovo dolore”. Con questi versi della poesia “Sete perenne”, Alda Merini racconta il perdersi in un bicchiere. Dotata di una sensibilità molto forte, la Merini è stata una donna profonda e intensa al tempo stesso, capace di trovare parole vibranti e piene di grazia per esprimere il mondo e la vita. Con lei si brinda con Indaco di Tenuta Sette Cieli. Un rosso complesso da uve malbec, cabernet sauvignon e merlot che si distingue per eleganza e passionalità, con un naso di rosa, violetta, mirtilli e pepe, che al sorso lascia un fremito vivace.

Letto questo?  Brindisi di Natale sotto la Mole con il ritorno della Torino Wine Week

 

Jane Fonda e Nussbaumer

Combattiva, determinata e irreprensibile tanto che, nonostante l’età, Jane Fonda non ha avuto esitazioni a sfidare la Casabianca in nome della difesa dei diritti umani e della causa ambientalista. Ma anche forte, sensibile, dal carattere complesso e affascinante, aspetti in si possono scorgere delle analogie con Nussbaumer di Cantina Tramin. Il Gewürztraminer è un vitigno estremamente delicato, che richiede particolari condizioni climatiche, di terroir e mano d’opera. Si potrebbe definire un vitigno esigente, che pretende il rispetto di tutti i requisiti necessari per esprimersi nella sua maestosità. Una volta arrivato nel bicchiere, il Gewürztraminer regala però emozioni uniche, esprimendo a pieno l’inconfondibile ed elegante caleidoscopio olfattivo.

 

Hedy Lamarr e Poggio Torselli

Viene ricordata per aver interpretato la prima scena di nudo della storia del cinema. Ma solo pochi sanno che Hedy Lamarr era anche una brillante scienziata che gettò le basi della tecnologia di trasmissione segnale a spettro espanso, ovvero le premesse per la nascita del wi-fi. Bellissima e intelligentissima, Hedy Lamarr era, come il Chianti Classico Riserva di Poggio Torselli, un tesoro celato da scoprire. Raffinatezza e decisione che si possono ritrovare in un calice di Chianti Classico Riserva dal colore rosso rubino profondo che col tempo lascia spazio a note granate, impenetrabile ma al contempo carico di toni vivaci e riflessi intensi.

 

Ruinart Rosé e la second skin case

L’attenzione per la salvaguardia dell’ambiente passa per i piccoli gesti. Lo sa bene Maison Ruinart che ha rotto con la tradizione delle singole confezioni regalo realizzando la second skin case. Si tratta di un imballaggio ecosostenibile che esalta la silhouette della bottiglia della Maison, mantenendo l’integrità del gusto Ruinart fino al momento della degustazione. L’ involucro è interamente riciclabile e composto di fibre di legno naturale.

 

Monte Zovo per Quid

In occasione della Festa della donna Monte Zovo ha realizzato, con l’associazione Progetto Quid, una speciale wine bag per il Phasianus Corvina Verona Rosato IGT. Il Progetto Quid è un’impresa sociale con sede a Verona, che offre opportunità di crescita lavorativa a persone in condizioni di difficoltà, con una particolare attenzione alle donne in situazioni di svantaggio. Attraverso questo progetto l’associazione crea capi di abbigliamento e accessori moda di ottima qualità. Monte Zovo ha acquistato da Progetto Quid 300 wine bag personalizzate, realizzate con eccedenze di produzione delle grandi aziende tessili italiane, promuovendo così un’economia circolare che limita lo spreco di pregiate materie prime. La wine bag in twill di cotone madras, nel suo disegno a scacchi color vinaccia, richiama l’etichetta di Phasianus. L’inserto collocato al centro della shopper, in omaggio con l’acquisto del vino, porta la firma di Diego Cottini, titolare dell’azienda agricola Monte Zovo. La limited edition di Phasianus per la Festa della donna sarà in vendita nello shop online di Monte Zovo al costo di 15,50 euro fino al 31 marzo. Il ricavato delle vendite sarà devoluto a P.e.t.r.a., centro antiviolenza del Comune di Verona.

Alessandra Iannello

Con le radici a Milano, sua città natale, ma con la testa e il cuore sempre in viaggio. Ha unito le sue passioni, il cibo e il viaggio, e ne ha fatto la sua professione. Scrive da sempre di enogastroturismo per quotidiani e periodici, cura la trasmissione radiofonica "The way of life - Stili di vita" ed è una delle fondatrici del canale YouTube "L'assaggiatore in viaggio".

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top