Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Dolce mestiere

2 Dicembre, 2021

Il Castello di Grazzano si colora di verde

Shares
Al Castello di Grazzano Visconti, nello storico Parco, torna la manifestazione Verde Grazzano. Giunta alla quinta edizione, rappresenta un importante punto di riferimento del giardinaggio. Questo grazie alla presenza di importanti vivaisti italiani e internazionali e, insieme a loro, ai migliori artigiani del settore giardinaggio.

Tante conferme al Castello di Grazzano

Molte le conferme e le new entry che il pubblico potrà incontrare – dal 23 al 25 settembre – passeggiando nel bellissimo storico parco. Dal ritorno delle eccellenze come Oscar Tintori Vivai, che presenterà una collezione di aranci tarocco ai Vivai Priola con le sue piante erbacee perenni e dei veri e propri giardini. Confermata la presenza dei frutti antichi di Enzo Maioli che da tre generazioni si occupa della salvaguardia di oltre 2000 varietà di frutti antichi dimenticati.

Alcune importanti novità

Prima volta il vivaio Stranger Plants specializzato in diverse e curiose specie di piante carnivore. Dai Vivai Pozzo, immersi nei boschi di Cavaglià, in provincia di Biella, arriveranno le rose inglesi di David Austin® insieme ad una ricca collezione di ortensie. Novità in fatto di piante e fiori ma anche spazio riservato alle aziende di recente fondazione.

 

Attenzione all’ambiente ed alla sostenibilità

Verde Grazzano coltiva una propria rete di nuovi giovani vivaisti che hanno in comune l’impegno a rendere sostenibile il proprio lavoro: dalla scelta di non utilizzare pesticidi alla volontà di collegarsi il più possibile all’ambiente circostante privilegiando la coltivazione di essenze dall’aspetto arioso e naturale. La “Farm” per questi giovani vivaisti/coltivatori è un luogo in divenire, dove le persone possono ritrovarsi e conoscere un mondo affascinante a un ritmo lento che è proprio della natura, così come si invita a fare durante le giornate di Verde Grazzano nel Parco del Castello.

Letto questo?  Appuntamenti d'autunno in Sicilia, tra castagne, olio e vino

Il Castello di Grazzano e le orchidee rustiche

Il visitatore potrà conoscere Piante Pazze, una nuova e piccola attività a gestione familiare specializzata nella coltivazione e vendita di orchidee rustiche, originarie delle zone fredde del mondo.Colori nel verde ha poco più di un anno di vita, è un vivaio specializzato in erbacee perenni e arbusti particolari che pratica il flower farm, ovvero prati fioriti coltivati a fiori da reciso nel rispetto di flora e fauna locale.

Fantastiche collezioni

Al Parco del Castello di Grazzano allestiranno una collezione di dalie coltivate in vaso e annuali come zinnie, cosmos, amaranti, salvie ornamentali e altre specie. Zia Nina Flower Farm coltiva fiori antichi in modo etico e sostenibile, a chilometri zero. Tutto nel rispetto della natura e della stagionalità di ogni varietà selezionata. Dalie, tulipani, narcisi, zinnie, cosmee, amaranti, anemoni, ranuncoli, piselli odorosi, scabiose. E molte altre varietà vengono raccolte e proposte dalla terra al vaso. I fiori seminati sono il frutto di una ricerca e selezione stagione dopo stagione, per far crescere emozioni e sfumature di colore, che sembrano uscite da un immaginario d’altri tempi.

L’atmosfera bucolica quest’anno sarà impreziosita dalla presenza di animali e le giornate di Verde Grazzano sono arricchite da un programma di presentazioni libri e conferenze.

Claudio Porchia

Giornalista, scrive su riviste e quotidiani e cura rubriche gastronomiche su diverse testate online. Promuove eventi culturali ed è direttore del premio letterario “Libri da Gustare”. Ha realizzato ricerche e prodotto documentari ed ha scritto diversi libri, fra cui uno dedicato alla storia del Festival della Canzone di Sanremo. Ha curato le ultime pubblicazioni di Libereso Guglielmi, conosciuto come il Giardiniere di Calvino. Presidente dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza, riferimento importante per chi vuole scoprire la cucina regionale autentica, dove tradizione e accoglienza sono insieme protagoniste. Pubblica una guida dei migliori ristoranti del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top