Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Dolce mestiere

2 Dicembre, 2021

Il Palio di Asti si corre col debutto del vermouth Corsieri del Palio

Shares

Spirits: l’azienda astigiana Perlino ha scelto la storica cornice del Palio di Asti (4 settembre) per il lancio internazionale del vermouth Corsieri del Palio: in città arrivano i vertici della multinazionale francese “Le Martiniquaise Bardinet”.

Non solo fantini e cavalli: sarà il tradizionale Palio di Asti – in programma il 4 settembre in piazza Alfieri, al termine del corteo storico che si dipanerà lungo le vie del centro cittadino – a fare da cornice al lancio internazionale del vermouth di Torino Corsieri del Palio e ad accogliere un parterre internazionale, con ospiti provenienti da tutta Europa invitati da Perlino. La storica azienda piemontese che dal 1905 produce spumanti e vermouth ospiterà i vertici del gruppo “La Martiniquaise Bardinet”, di cui fa parte da 6 anni, per assistere ad uno dei più famosi eventi piemontesi, quel Palio di Asti che ha anche fornito l’ispirazione per uno dei prodotti di punta dell’azienda astigiana.

Domenica 4 settembre sarà dedicata al Palio di Asti e alle sue sfumature per tutta la città: gli ospiti assisteranno a tutte le fasi della manifestazione e poi si sposteranno nei locali tipici della città, assaggiando il Vermouth di Torino “Corsieri del Palio” all’interno di cocktail iconici come il Negroni o l’Americano. Il giorno seguente invece è prevista la visita in azienda tra linee di imbottigliamento, nuovi magazzini, zone mosti e infusi dove gli ospiti saranno accompagnati dall’esperto enologo Valter Facello in un percorso formativo e sensoriale per scoprire tutte le fasi degli elaborati processi di produzione di spumanti e vermouth, pilastri dell’azienda Perlino.

 

Per Perlino, la scelta di ospitare i vertici della multinazionale segna la volontà di trasmettere loro la passione e la tradizione del territorio: non a caso, il logo del Palio si ritrova nel nuovo prodotto dell’azienda, il vermouth di Torino Corsieri del Palio che suona come un omaggio alla città di Asti e al suo passato medievale. La sua ricetta prevede un’accurata selezione di erbe e spezie, infuse singolarmente a caldo o estratte a freddo in base alle loro caratteristiche, e solo successivamente miscelate, dopo che tutto il profumo e l’aroma sono stati naturalmente assorbiti dai singoli infusi. Il suo carattere deciso e complesso rievoca la tradizione del vermouth d’eccellenza.

Letto questo?  Dietro le Stelle. Il lato oscuro della ristorazione italiana

«Una ricetta antica – ci spieganp dall’azienda – che rispecchia le radici del territorio piemontese. Il corsiero è un cavallo, nobile, forte e bello, da corsa e dunque orgoglioso e determinato alla sfida. Così come il nostro vermouth, deciso ed equilibrato, con note dolci-amare e un finale agrumato». Con il vermouth di Torino Corsieri del Palio, si arricchisce la gamma della storica azienda fondata nel 1905 da Giuseppe Perlino a Castello D’Annone, piccolo centro vicino ad Asti.

Il Palio di Asti, come noto, è una festa tradizionale astigiana che ha radici medievali nata nell’ambito delle celebrazioni patronali di San Secondo e culmina con una corsa di cavalli montati a pelo, ovvero senza sella. La festa per il patrono si svolge ininterrottamente dal 1200 e le prime notizie della corsa – citate dal cronista Guglielmo Ventura – risalgono alla fine dello stesso secolo.

Si svolge ininterrottamente, salvo due interruzioni di 70 anni nell’Ottocento e di 30 nel Novecento: la gara un tempo si teneva durante le feste patronali del mese di maggio e che si correva“alla lunga” attraverso la contrada Maestra (l’attuale Corso Alfieri), poi dal 1967 si disputa all’interno di un circuito apposito (o “al giro”) fino all’edizione 2017, quando il Palio si è disputato la terza domenica di settembre. Infine, dall’anno successivo, si disputa la prima domenica di settembre.

Marco Gemelli

Classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society, dell’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana e presidente della Italian Chef Charity Night.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top