Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Dolce mestiere

2 Dicembre, 2021

In Sicilia il vino è cultura, lo dicono anche le stelle

Shares

Vino è cultura, lo dicono anche le stelle. Torna in Sicilia Calici di Stelle, l’appuntamento estivo promosso da Movimento Turismo del Vino e Associazione Nazionale Città del Vino più amato dai wine lovers. Fino al 15 agosto, le cantine del Movimento organizzano diverse iniziative non solo in cantina, ma anche nelle piazze e nei luoghi più suggestivi delle città siciliane. Attraverso il binomio vino e buon cibo si vuole, in particolare, dare valore alla cultura per raccontare il territorio.

Calici di “unioni”

Calici di Stelle, quest’anno, diventa inoltre un’occasione per ribadire e rafforzare l’impegno del Movimento Turismo del Vino Sicilia, in un’ottica di maggiore coesione tra le cantine associate, puntando a collaborazioni costruttive con tutte quelle realtà che vogliono sostenere la cultura del vino e incrementare l’immagine e le prospettive economiche e occupazionali dei territori vitivinicoli in chiave enoturistica. Da qui il supporto strategico di Fondazione Sicana.

Le cantine partecipanti

All’edizione 2022 di Calici di Stelle partecipano 22 cantine di 6 province: Alessandro di Camporeale, Baglio di Pianetto, Duca di Salaparuta, Cooperativa Agricola Valdibella, Donnafugata, Tenuta San Giaime, Cantine Nicosia, Firriato, Tenute Orestiadi, Azienda Agricola Cambria, Cantine Florio, Casa Vinicola Fazio, Colomba Bianca, Mannirà Bio, Tenuta Maltese, Baglio Bonsignore, Mandrarossa Winery, Cantine Gulino, Cantina Marilina, Feudo Ramaddini, Feudo Rudinì, Pupillo.

Intenso il calendario che comprende visite guidate, passeggiate in vigna, cene sotto le stelle, performance musicali e spettacoli teatrali.

«Questo evento è poi un’opportunità per fare sinergie con altre associazioni o istituzioni del territorio, accomunate dalla volontà di portare cultura intorno al mondo del vino e valorizzare i territori. Per questo motivo– puntualizza la presidente Stefania Busà (MTV Sicilia) – ringrazio sia Città del Vino con cui ogni anno consolidiamo la partnership a livello organizzativo, sia Fondazione Sicana che da quest’anno ha intrapreso con noi un percorso di collaborazione culturale».

Un evento culturale che punta ai giovani

«Intraprendere quindi questa collaborazione con il Movimento Turismo del Vino è per noi naturale: il vino è arte, custode di valori autentici, trait d’union tra tradizione e innovazione – spiega il presidente Giuseppe Di Forti –.  All’associazione poi ci unisce, in particolare, l’attenzione alle nuove generazioni: Fondazione Sicana propone un’organica riflessione tra economia circolare ed economia del territorio per un radicale ripensamento del rapporto dell’uomo con la natura, il Movimento Turismo del Vino si rivolge al pubblico più giovane proponendo un avvicinamento al mondo del vino con un approccio culturale, responsabile e consapevole».

Calici di Stelle

è un viaggio nella bellezza e nella conoscenza del nostro territorio, per scoprire e far rivivere, tra vino e stelle, le piazze e i centri storici delle nostre città.

«La partnership con Movimento Turismo del Vino Sicilia, in occasione di Calici di Stelle – precisa il coordinatore di Città del Vino in Sicilia Leonardo Ciaccio – ci permette di condividere i valori di sempre e di pensare a nuove esperienze, in grado di valorizzare e far conoscere ad un pubblico sempre più ampio il nostro patrimonio artistico e storico cittadino».

Si ricorda che per partecipare a Calici di Stelle la prenotazione è obbligatoria.

Letto questo?  Südtirol e la montagna in estate regala grandi emozioni

Gianna Bozzali

Siciliana, originaria di Vittoria. Una laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari e tante esperienze maturate nel mondo della comunicazione enogastronomica, sia in Tv sia grazie alla collaborazione con testate giornalistiche di settore. Giornalista e critico gastronomico, amo narrare le storie più semplici ma al tempo stesso le più vere ed emozionanti, come quelle dei casari, dei contadini e dei pescatori perché anche il più piccolo produttore ha un racconto di vita che merita di essere “ascoltato”.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top