Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

I borghi dell’Area Teverina della Tuscia, meravigliosi tesori ricchi di gusto

Shares
prodotti tipici dell'area teverina

Continua il nostro viaggio alla scoperta dei meravigliosi borghi della Tuscia e dei piatti che la contraddistinguono. Vi abbiamo già portato virtualmente tra le bellezze dei Monti Cimini, i paesi ricchi di natura della Valle del Treja, i gioiellini architettonici della Valle del Mignone, e le perle di rara bellezza del Lago di Bolsena. Oggi è il turno di scoprire borghi e sapori dell’Area Teverina, zona al confine tra la verdeggiante Umbria e lo splendido Lazio.

Borghi dell’Area Teverina e i suoi inconfondibili sapori

La zona dell’Alto Lazio denominata Tuscia non smette mai di stupire. Quello dell’Area Teverina è un territorio costituito da depositi vulcanici del Distretto Vulsino che ricoprono argille di origine marina. Proprio qua prende vita la la valle del Fiume Tevere in cui i depositi sono ricoperti da quattro ordini di lembi di accumuli alluvionali che testimoniano le diverse posizioni della piana del fiume nel corso dell’ultimo milione di anni. Già dalla premessa si capiscono le caratteristiche particolari del suolo che permettono la coltivazione di prodotti dalle qualità uniche. Andiamo insieme a fare un giro virtuale tra i borghi dell’Area Teverina e la sua gustosa enogastronomia.

tufo zona della tuscia

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio è un paese che, negli ultimi anni, è diventato conosciutissimo. Si adagia su uno sperone di tufo la cui instabilità porta, sfortunatamente, il suo centro abitato a ridursi sempre più. Tuttavia, vedere da lontano questo borgo-gioiello abbarbicato dolcemente su questa formazione sporgente ha un fascio quasi fiabesco, e anche il suo centro storico è caratterizzato da graziose chiese e vicoli che sembrano sospesi nel tempo.

civita di bagnoregio area teverina

In passato l’economia di questo paesino era prevalentemente agricola. Infatti, la maggior parte dei suoi prodotti tradizionali sono frutto della terra. Ad ogni modo, il paese è rinomato per la sua deliziosa produzione di formaggi, tra cui un saporito pecorino, sia fresco che stagionato e vini di alta qualità, sia rossi che bianchi.

Bassano in Teverina

Un paesino dalle origini etrusche e dove si può ammirare un panorama incantevole che spazia tra la Valle del Tevere e la vicina Umbria. Parliamo di Bassano in Teverina, situato a circa 22 chilometri di distanza da Viterbo e il cui centro storico è ricco di chiese antiche e di varie epoche. Tra queste consigliamo una visita alla Chiesa della Madonna della Querce risalente al 1674, e la Chiesa di Santa Maria dei Lumi di origine romanica.

olio di oliva produzione tuscia

Il territorio ricco di vigneti regala un’ampia produzione di vini Bianchi e Rossi DOP ed IGP, tra questi ricordiamo il Vino Colli Cimini IGP e Colli Etruschi Viterbese DOP. Non manca, inoltre, la produzione del pregiato olio extravergine di oliva dal sapore intenso e in equilibrio tra dolce e amaro.

Bomarzo

Famoso principalmente per il suo esoterico e monumentale Parco dei Mostri, Bomarzo si sviluppa su un monte roccioso di peperino e verso la Valle del Tevere. È circondato dalla lussureggiante natura della Riserva Naturale di Monte Casoli, e di grande rilievo storico è il rinascimentale Palazzo Orsini.

bomarzo provincia viterbo

Parco dei Mostri, Bomarzo

La produzione si basa principalmente su patate a pasta gialla, spesso utilizzate per la realizzazione degli gnocchi tipici della zona, celebrati anche con una sagra. Inoltre, è terra anche di ottimo vino come il Tuscia DOC e il Lazio IGT. E infine consigliamo di provare il biscotto di Sant’ Anselmo, un pane dolce a forma di ciambella.

Castiglione in Teverina

Il paese sorge su una collina di origine tufacea che si affaccia sulla Valle del Tevere. Tutto ciò regala a Castiglione in Teverina uno splendido paesaggio naturale, ricco di boschi e florida vegetazione. Tra i siti di interesse maggiore consigliamo la Chiesa Collegiata di SS Filippo e Giacomo e la Chiesa di San Rocco.

Letto questo?  Un borgo, un destino, la sua eccellenza: Moliterno e il Canestrato IGP

vino area teverina

Anche in questo caso dai vigneti circostanti si ricava un vino di ottima qualità DOC e IGT, sia bianco che rosso, dell’olio extravergine di oliva dal sapore intenso e con punte amarognole, e formaggi stagionati e non, come pecorini e caciocavalli.

Celleno

Anche Celleno si trova su uno sperone di tufo, ma questo è compreso tra due torrenti che sfociano nel Tevere. Il colle sta subendo una lenta e progressiva erosione che, purtroppo, sta mettendo in serio pericolo la stabilità dell’intero paese. Tuttavia, qua si può godere di un meraviglioso paesaggio che diventa particolarmente affascinante nel periodo di fioritura del ciliegio.

ciliegie borghi area teverina

Il territorio che circonda il borgo è tipicamente rurale, con distese di verdi pascoli e campi coltivati. Tra le colture più diffuse ritroviamo uliveti, da cui si produce un olio extra vergine di oliva ottimo per condire insalate e pietanze, e ciliegie qualità Ravenna della Sabina, dal sapore intenso e fruttato.

Civitella D’Agliano

Tra i vari borghi dell’Area della Teverina c’è anche Civitella D’Agliano che si erge su una collina tufacea di una zona detta anche Alta Tuscia. L’impianto è tipicamente medievale e al suo interno svettano la Torre dei Monaldeschi, l’imponente bastione e l’antica chiesa parrocchiale.

vini zona viterbo

Dal 2005 viene organizzata una cena aperta a tutti per celebrare l’allaccio delle zone di Torriti, Liticata e Cecca alla rete idrica dell’acquedotto di Civitella d’ Agliano. Ma i pezzi forti del paese sono il vino Grechetto bianco dal sapore secco e fruttato, e il vino Grechetto rosso dal gusto secco, sapido e molto armonico.

Graffignano

Graffignano è immerso in un territorio ricco di verdi boschi e il suo centro storico si sviluppa sulla sommità di una piccola rupe. L’impianto è tipicamente medievale e al suo interno spicca per bellezza il  Castello Baglioni, di grande interesse storico ed architettonico.

cosa mangiare area teverina tuscia

Vengono organizzate diverse sagre in cui gustare piatti tipici come quella della lumaca, del cinghiale e del tartufo. Ma il paese si distingue principalmente per la produzione di olio extravergine di oliva di alta qualità e dal sapore pieno, e carne bovina e ovina dal sapore delicato e gustoso.

Lubriano

Tra i borghi dell’Area Teverina che sembrano terrazze sulla Valle del Tevere troviamo anche Lubriano. Il suo centro storico segue l’andamento del promontorio tufaceo su cui è posto. Al suo interno si apre Piazza San Giovanni Battista, dalla quale si gode di un paesaggio suggestivo sulla vallata e sulla vicina Civita di Bagnoregio.

miele area teverina tuscia

Il nome Lubriano si pensa discenda dall’etrusco “Lùbrie“, ovvero “luogo di purificazione”, probabilmente a causa dell’eccezionale abbondanza di acque sorgive grazie alle quali il paese vanta un’ampia produzione di erbe spontanee commestibili, come cicoria e tarassaco. Ma qui prende vita anche un ottimo miele, dal colore oro scuro e dal sapore ricco e deciso.

Orte

Orte è una città d’impronta medievale e ricca di storia e architettura sacra. Come per esempio la Basilica di Santa Maria Assunta,  la Chiesa di San Pietro del XV secolo e quella di San Biagio, inizialmente di origine romanica e poi ricostruita nel XVIII secolo.

ricotta area teverina

Sono molti i prodotti tipici di questo borgo circondato da boschi rigogliosi. Tra questi nominiamo i vini DOC e IGT bianchi e rossi, l’olio extra vergine di oliva con un leggero retrogusto un po’ amaro e un po’ piccante, carni che non ricorrono ad OGM, ormoni o antibiotici e formaggi freschi e stagionati tra cui pecorini, ricotte e caciocavalli.

Serena Proietti Colonna

Dottore di Ricerca in Psicologia, viaggiatrice di professione, appassionata di marketing e follemente innamorata della scrittura. Condivido le mie esperienze di vita (specialmente a contatto con la natura) e le scoperte dei diversi sapori nel mio blog e in altri portali turistici. Esploro, conosco, assaggio, mi butto, vivo, sorrido, empatizzo, respiro e poi racconto avventure ed emozioni. In poche parole? Mi godo i frattempi della mia vita!

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top