Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Il prato fiorito, la ricetta dello chef Giancarlo Borgo

Shares

In occasione della presentazione del libro “I Fiori dalla terra al piatto” lo chef Giancarlo Borgo del Ristorante Le Macine del Confluente ha preparato un menù interamente realizzato con i fiori. In esclusiva per i lettori di VdG Magazine le immagini dei piatti e la ricetta del “Prato fiorito”.

Un menù colorato e profumato

Aperitivo con una fragrante e gustosa focaccia con i fiori di Rosmarino, accompagnata con il gradevole e profumato Asti Secco Acquesi della cantina Cuvage di Acqui Terme, di cui sono state apprezzate anche le bottiglie decorate con i fiori.

Antipasti

La tempura di fiori di Begonia, caratterizzata dal gusto croccante ed acidulo insieme di questo fiore molto amato dagli chef

Il flan di Nasturzio piccantino su fonduta di formaggio grana

L’uovo in camicia su Quinoa e fiori di Salvia

Il piatto principale

un classico della cucina con i fiori delle Macine, Il “prato fiorito”, un risotto carnaroli, con velo di zenzero, erbe aromatiche e fantasia di fiori

E gran finale con Bavarese alla Lavanda, cremble, aria di fiori di Arancio, petali di rosa brinati e gelatina di Verbena.

Tutti piatti molto interessanti, gustosi e presentati con un impiattamento molto curato. In particolare ha riscosso grande successo il “prato fiorito”, piatto di cui per gentile concessione dello chef vi sveliamo ricetta

La ricetta Il prato fiorito

Ingredienti: 320 grammi di riso Carnaroli, 250 grammi di spinaci, 1 cucchiaio mascarpone, 1 limone, 1 pezzetto Zenzero fresco, 100 grammi di pane grattato, 1 litro di brodo vegetale, ottenuto con l’aggiunta ai vegetali di alcuni petali di fiori di campo, erbe aromatiche: menta, basilico, timo e origano, petali di fiori vari come Calendula, Dalia, Bocca di leone e Verbena

Preparazione: tostare il pane in padella con pochissimo olio evo e un pizzico di sale. Cuocere gli spinaci a vapore, raffreddarli in acqua e ghiaccio, quindi frullarli con poca acqua fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Tostare il riso in una pentola con un filo di olio evo. Sfumare con il brodo e portarlo a metà cottura. Incorporare la crema di spinaci ed a fine cottura mantecarlo con il mascarpone, lo Zenzero e il limone  grattugiato. Impiattare aggiungendo al centro il pane tostato e alternando le erbe aromatiche ai petali dei fiori, proprio come un prato fiorito.

Claudio Porchia

Giornalista, scrive su riviste e quotidiani e cura rubriche gastronomiche su diverse testate online. Promuove eventi culturali ed è direttore del premio letterario “Libri da Gustare”. Ha realizzato ricerche e prodotto documentari ed ha scritto diversi libri, fra cui uno dedicato alla storia del Festival della Canzone di Sanremo. Ha curato le ultime pubblicazioni di Libereso Guglielmi, conosciuto come il Giardiniere di Calvino. Presidente dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza, riferimento importante per chi vuole scoprire la cucina regionale autentica, dove tradizione e accoglienza sono insieme protagoniste. Pubblica una guida dei migliori ristoranti del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top