Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Musica in quota sulle vette dell’alto Piemonte: il jazz di Paolo Fresu

Shares

Immaginate il suono di una tromba in una cava di pietra. Note jazz che si espandono nella roccia calcarea delle montagne, cassa di risonanza naturale in un contesto scenografico fra terra e cielo, tra gli antichi pascoli e i verdi pianori circondati dalle vette dell’alto Piemonte: dagli storici alpeggi della Val d’Ossola alle distese di pascoli d’alta quota fino alle terrazze panoramiche sul Lago d’Orta.

La Musica in quota

Le note musicali salgono in vetta anche quest’anno con il festival Musica in quota, uno dei eventi più frequentati dell’arco alpino che anche per questa estate 2020, grazie all’Associazione Musica in quota ha in programma un’edizione ugualmente ricca anche se rimodulata ed adeguata ai protocolli di sicurezza nazionali e regionali e con un numero di appuntamenti minore rispetto al passato: 9 in tutto, ma tutti molto coinvolgenti.

Edizione speciale

Sarà l’edizione della consapevolezza questa quattordicesima – esordisce il presidente dell’Associazione Musica in quota, Claudio Cottini con concerti ospitati nei nostri alpeggi, tra gli incantevoli paesaggi alpini dell’Alto Piemonte.

Grazie alla collaborazione con il  festival Tones on the Stones, Musica jazz in quota ospiterà quest’anno anche il  famoso trombettista Paolo Fresu che si esibirà alla Cava di Oira (Crevoladossola, VB) insieme al pianista Ramberto Ciammarughi.

Il calendario da giugno a settembre

La stagione di Musica in quota è iniziata domenica 28 giugno per concludersi domenica 6 settembre (tutti i concerti jazz saranno alle ore 11.30, eccezion fatta per l’appuntamento in cava previsto alle ore 22): sarà un viaggio intenso che prenderà avvio da una balconata affacciata sul Monte Rosa, dal Rifugio Scarteboden, con l’esibizione del Trio “Bassa Besana Carigi”.

Letto questo?  L'estate 2020 in Costa Smeralda è Country

Luglio

Domenica 12 luglio appuntamento in Valle Antigorio, all’Alpe Bee: sul palco open air della rassegna salirà il duo acustico Village H.

Mentre alla Cava di Oira a Crevoladossola – come già anticipato –  si terà l’appuntamento per assistere all’evento musicale clou con Paolo Fresu e Ramberto Ciammarughi (unico concerto a pagamento).

Agosto

Domenica 2 agosto un altro appuntamento speciale: al Monte Zuoli, affacciato sul Lago d’Orta, Musica in quota ha deciso di programmare un coinvolgente concerto/spettacolo dedicato a Gianni Rodari, nel centenario della sua nascita.

Il 5 agosto il festival raggiunge la vetta più alta, al Rifugio Somma Lombardo, nell’incantevole scenario della Diga del Sabbione in alta Valle Formazza, con l’esibizione del gruppo Arbul.

Si resta in Val Formazza, sabato 8 agosto: il Passo San Giacomo, ad oltre 2300 metri di altitudine, sarà teatro del concerto della Otto Street Band.

Ferragosto e gran finale a Settembre

Per il tradizionale concerto della vigilia di Ferragosto Musica in quota si sposta in un piccolo gioiello del Cusio, Campello Monti: torneranno a grande richiesta i coinvolgenti suoni dei Boira Fuska. Sabato 22 agosto sarà la Valle Antrona, con l’Alpe Zii, ad ospitare il concerto dei Fusilla Spark. Per il gran finale, domenica 6 settembre, la rassegna fa ritorno nella splendida conca dell’Alpe Solcio, con il concerto dei Pentagrami.

Germana Cabrelle

Scrivo per professione dal 1982 e collaboro regolarmente con quotidiani e riviste cartacee e online a tiratura nazionale. Mi occupo di turismo e destinazioni, architettura d’interni e life style, attualità, economia, food&wine. Giornalista professionista, in aggiunta alla mia formazione, agli inizi degli anni Duemila ho conseguito il diploma di scuola alberghiera all’Ippssar Maffioli di Castelfranco Veneto (Treviso) per trattare con cognizione e da esperta il settore della ristorazione e dell’hotellerie, che è un affascinante mondo nel mondo. Amo fotografare con colpo d’occhio e sguardo interiore. Sono stata insignita di menzione speciale “Premio Penna d’Oca 2017” indetto da Assostampa Padova e dall’Ordine del Giornalisti del Veneto. Ho ideato slogan e claim per campagne pubblicitarie e loghi per onlus di cui sono fondatore. In un impeto di ironia creativa e di passione tentacolare per il Mare Nostrum, nel 2008 ho creato il taccuino d’appunti squisitamente veneto, Moskardin, che è diventato un brand e un marchio registrato. Per coniugare sapere e sapori, calamaro e calamaio.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top