Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Il mare e i sapori del Lazio a domicilio con Pascucci al Porticciolo

Shares

Pascucci al Porticciolo arriva a domicilio per regalare a tutti coloro che non vogliono rinunciare ai profumi del mare, un piatto cult del ristorante di Fiumicino, una stella Michelin.

Per tutti i clienti che in questi giorni di isolamento da emergenza sanitaria non potranno raggiungere il suo regno, chef Gianfranco ha pensato a un piatto da recapitare direttamente a casa: la pasta allo stracotto di tonno.

“Abbiamo realizzato un kit contenete il sugo di stracotto preparato con tonno rosso del Mediterraneo, olio EVO Cetrone e pomodoro bio dell’azienda Paglione, le tagliatelle Kamut monograno Felicetti e il pecorino romano DOP. A voi basterà solo bollire la pasta e sarà pronto!” spiega lo chef.

Il Kit contenente l’occorrente per cucinare le tagliatelle allo stracotto di tonno

La consegna si potrà effettuare in tutte le zone di Roma e del litorale romano. Basterà chiamare, almeno un giorno prima, i numeri 3294603566 o 3294603565 e prenotare il kit.

Tagliatelle allo stracotto di tonno: la ricetta dello chef Pascucci

Le tagliatelle allo stracotto di tonno rosso sono da sempre uno dei classici del Porticciolo.

Chef Pascucci ha voluto rileggere la classica ricetta della pasta al tonno in una chiave personale, ricorrendo alla sua amata tecnica di marinatura del pesce che conferisce alla carne una maggior intensità di sapore, trasferendola al pomodoro durante la cottura.

Gianfranco resta tuttavia fedele alla ricetta originale, non rinunciando, a fine preparazione, a insaporire il piatto con un’abbondante spolverata di pecorino romano DOP.

Chef Gianfranco Pascucci

Il trucco dello chef Pascucci

Memorizziamo un accorgimento: la pasta va scolata al dente e il preparato di tonno non va fatto riscaldare troppo per evitare che il pesce si sfaldi eccessivamente.

Come preparare lo stracotto una volta ricevuto il kit?

Per aiutarvi a ultimare la preparazione delle tagliatelle una volta ricevuto il kit, lo chef riassume in un video tutti i passaggi utili a una buona riuscita della ricetta.

Una volta ricevuta a domicilio la busta con il preparato, basterà mettere a bollire l’acqua e cuocere la pasta per 5 minuti, prima di scolarla ben bene.

In una padella verserete un filo d’olio e il contenuto della busta, aggiungendo un po’ di pepe nero. Dopo aver versato la pasta in padella, bisognerà mescolare per amalgamarla al sugo. Alla fine si potrà aggiungere il pecorino romano DOP, direttamente in padella, o nel piatto.

In base ai gusti, si potrà aggiungere qualche foglia di basilico spezzettato e un filo d’olio.

Le tagliatelle allo stracotto di tonno sono pronte. Non resta che gustarle, in attesa di tornare tra le luminose sale di Pascucci al Porticciolo.

Il ristorante

Tra le pareti color sabbia, gli arredi in giallo e blu che ricordano i colori del mare e del sole, ma soprattutto nel piccolo dehors di Pascucci al Porticciolo, il mare è il vero protagonista.

L’ex studente di informatica con la passione per le lettere e per il surf, Gianfranco Pascucci, riversa nei suoi piatti del suo ristorante, dal 2012 una stella Michelin, un percorso interiore, ma soprattutto tutta la poesia che ritrova nel mare e nel mondo.

 

 

Basta leggere i nomi dei tre menu degustazione – il “Menu degustazione classico”, “Un viaggio nel sole e nel sale”, e “Com’è profondo il mare” per entrare nella filosofia dello chef. Ottimi i Gamberi al sale, un piatto nato nel 2010 sulla scia emozionale dei periodici incendi nelle pinete costiere a Mare.

 

 

Mentre tra gli snack di benvenuto c’è “Mare”, una dichiarazione di poetica in cui la scritta ‘Mare’, a base di sale marino rosa, alghe essiccate e polvere di scampi, va annusata prima di passarvi sopra la spugna di erbe con acciuga e maionese e di ostrica. Simile a un’onda che cancella la scritta sulla sabbia profumando il boccone e trasferendo al palato tutta la sua potenza salmastra e di macchia.

Samantha De Martin

Adoro viaggiare, inseguire saperi e sapori vicini e lontani per tornare “alla base” sempre diversa dopo aver fotografato, ascoltato, esplorato nuovi pezzetti di mondo. Sono giornalista professionista freelance, amo l’archeologia, l’arte neoclassica e le chiacchiere con il mare mentre faccio vela, mi piace assaporare con lentezza la cucina che racconta i territori e le tradizioni popolari. Da Reggio Calabria, dove sono nata e ho frequentato il Liceo Classico, sono partita presto per raggiungere Roma dove mi sono laureata in Lettere Classiche e in Linguistica. Scrivo di arte e turismo. Pensando al prossimo viaggio.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top