Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Pastiera napoletana, chef Domenico Iavarone

Shares

Protezione Civile, ristorante stellato e associazione di volontariato. Questa la ricetta messa in campo a Torre del Greco per aiutare le persone in quarantena e i soggetti più fragili costretti a casa a causa dell’emergenza Coronavirus. A unire le forze in campo l’associazione di volontariato Irt che, insieme ai responsabili dell’associazione Gli occhi di Claudio e al team del ristorante stellato Josè Restaurant della famiglia Confuorto con lo chef Domenico Iavarone, hanno deciso per l’emergenza in corso di cucinare, fornendo pasti gratuitamente, con il supporto di aziende fornitrici come Ardolino Ristorazione, per aiutare le famiglie in difficoltà del territorio vesuviano. Intanto, per augurare una serena Pasqua ai lettori di Viaggi del Gusto, Domenico Iavarone ci regala la ricetta della sua Pastiera Napoletana

 

Il consiglio dello chef

La ricetta della Pastiera è una “ricetta lenta”. Quindi non bisogna avere fretta e dedicare tutto il tempo perché venga bene.

 

La ricetta

Ingredienti per la pasta frolla: 500 grammi di farina 00, 250 grammi di burro, 250 grammi di zucchero a velo, 2 uova, sale, zest di un’arancia fresca.

Ingredienti per il grano cotto: 300 grammi di grano, 200 millilitri di latte, buccia di un arancio e di un limone.

Ingredienti per una Pastiera del diametro di 26 centimetri: grano cotto (si può impiegare quello già pronto in vendita nei supermercati), 200 grammi di latte, 1/2 baccello di vaniglia, 1 stecca di cannella, sale qb, 500 grammi di ricotta pecora, 300 grammi di zucchero semolato, 5 uova, 100 grammi di arancia candita, 50 grammi di acqua, 3 gocce di Neroli (olio essenziale prodotto per distillazione dei fiori di arancio amaro).

Procedimento

Per la pasta frolla: sabbiare tutti gli ingredienti tranne le uova, che andranno aggiunte solo alla fine. Lasciar riposare una notte in frigo prima dell’utilizzo.

Per il grano cotto: mettere il grano e le bucce in una casseruola col latte. Portare a ebollizione. Lasciar cuocere per 10 minuti. Togliere le bucce e far raffreddare.

Per la pastiera: lasciare la ricotta in frigo su un setaccio rialzato per far perdere tutta l’acqua in eccesso. Mettere il grano cotto, la stecca di vaniglia, la cannella e il sale in una casseruola col latte. Cuocere a fiamma bassa fino che il latte sia completamente assorbito. Unire alla ricotta macerata il grano cotto, le uova leggermente sbattute, l’arancia candita e gli aromi. Se il composto risultasse troppo denso, aggiungere l’acqua. Versare il composto nella tortiera precedentemente foderata con la pasta frolla. Coprire con 6 strisce di pasta frolla. Cuocere a 180° circa 50 minuti.

Alessandra Iannello

Con le radici a Milano, sua città natale, ma con la testa e il cuore sempre in viaggio. Ha unito le sue passioni, il cibo e il viaggio, e ne ha fatto la sua professione. Scrive da sempre di enogastroturismo per quotidiani e periodici, cura la trasmissione radiofonica "The way of life - Stili di vita" ed è una delle fondatrici del canale YouTube "L'assaggiatore in viaggio".

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top