Il sangue lucano, l’Aglianico del Vulture

Nunc vino pellite curas, “affogate nel vino gli affanni” - così diceva Quinto Orazio Flacco, poeta lucano del I secolo