Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Tra Delta del Po e Laguna, una vacanza open air tra la natura

Shares

Quest’anno la vacanza è all’aria aperta, trekking, bici, ma se non volete rinunciare alla spiaggia e al mare, una vacanza tra il Delta del Po e la Laguna è quella giusta. Una proposta può arrivare, infatti,  dai villaggi turistici immersi nella natura con spiagge ampie. Se optate per località di mare ovviamente il percorso del gusto indicato sa di “pescato”, ma essendo estate, anche di frutta e verdura sempre fresche e ricche di vitamine. Ma andiamo per gradi.

Vacanza tra la terra e il mare su 2 ruote

Vi proponiamo una vacanza con  itinerario in bici semplice da Chioggia al Lido, passando per Pellestrina. Un “viaggio” anche di sapori, tra la terra e il mare, che porta alla scoperta di realtà poco note, ma ricche di fascino. Si parte da Chioggia, la piccola Venezia, tanto questo piccolo borgo di pescatori le assomiglia tra case, calli e fondamenta. Da qui, una volta arrivati a Piazzetta Vigo si caricano le bici in vaporetto e si traghetta fino a Pellestrina. Lunga 13 chilometri e larga 210 metri, Pellestrina è una piccola isola di pescatori, dove la vita procede ancora come un tempo, tra ritmi lenti e tradizioni.

All’estremità meridionale si incontrano i Murazzi settecenteschi, che separano il mare dalla laguna e proteggono l’isola. Merita un passaggio l’Oasi naturalistica di Cà Roman, che si estende per circa quaranta ettari di spiaggia selvaggia, duna e macchia.

Qui si possono avvistare martin pescatori, cuculi e gabbiani reali e, nei periodi di nidificazione, fratini e i fraticelli, due specie rare che hanno eletto come luogo ideale per la riproduzione questa zona silenziosa e deserta, dove i turisti arrivano di rado. Percorsa tutta l’isola si traghetta fino al Lido di Venezia. Qui l’itinerario riparte incontrando Alberoni, zona di riserva naturale e il pittoresco borgo di Malamocco.

Ci si addentra quindi, sempre in bicicletta, nel cuore del Lido, prendendo lungomare Marconi ci si trova nella “Città Giardino”, costruita all’inizio del ‘900, in pieno stile Liberty e art decò. Oltre alle abitazioni private si intravedono i grandi alberghi di inizio secolo, frequentati da divi di Hollywood, regine e grandi scrittori. Si passa davanti al Casinò, aperto negli anni trenta e di architettura fascista e il Palazzo del Cinema, sede della famosa Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.


Parco Delta del Po

Il Parco del Delta del Po, Riserva della Biosfera Unesco, è un luogo incredibile, che nasconde paesaggi unici e indimenticabili. Il diving di Barricata, con le sue piccole imbarcazioni riesce a portare gli ospiti in zone nascoste, facendo scoprire itinerari poco conosciuti. Una delle escursioni più coinvolgenti porta all’Isola che non c’è, luogo magico e selvaggio, immerso in un paesaggio naturale ancora intatto.

Si risale il Po di Tolle fino al Porto dei Pescatori di Scardovari, dove si trova una delle sette bocche del Po che porta al mare, chiamata Po di Bastimento. Risalendo questo ramo si arriva all’Isola che non c’è: la laguna che la circonda si chiama Busa di Bastimento. L’isola divide il mare dalla Sacca del Canarin. Selvaggia, con una lunga spiaggia soffice e dorata che si stende fino al mare, è il rifugio preferito dei gabbiani che si fermano per crogiolarsi al sole.

Letto questo?  Padova Urbs picta e le specialità del Sottosalone

Sul fronte opposto alla spiaggia la laguna si riempie di canneti e di vegetazione bassa e fitta. Qui si nascondono diverse specie di volatili: gli aironi, la garzetta, il martin pescatore e il cavaliere d’Italia, eletto simbolo del Parco Naturale; ma anche numerose specie di anatre, oche e cigni, tra cui il germano reale, il mestolone, l’alzavola, il codone, l’oca selvatica e il cigno reale. Il rientro in barca al tramonto talvolta dà la gioia di incontrare le tartarughe caretta caretta, che qui in questo tratto sono di casa.


Isamar Holiday Village

E’ un villaggio 5 stelle open air, con caratteristiche che lo rendono il luogo di vacanza ideale soprattutto per le famiglie. All’interno si possono noleggiare le biciclette e trovare servizi di tutti i tipi: dal parco acquatico, ai corsi fitness, dalle attività sportive all’agility dog camp. Siamo a Isolaverde di Chioggia (Ve) e si può optare tra diverse tipologie di abitazioni, dai bungalow agli appartamenti di Isaresidence, dagli chalet basic a quelli luxury.

Isamar mette a disposizione anche chalet di ultima generazione, ecofriendly e di design. Abitazioni leggere, a minimo impatto ambientale, immerse nel verde, costruite con materiale eco-compatibili e isolanti come il legno. Alle porte del Villaggio si trova un centro ippico di importanza nazionale, Tenuta Santa Grazia, che offre agli ospiti la possibilità di passeggiate a cavallo sulla spiaggia.

Per una vacanza gastronomica…

Non è vacanza senza assaporare a gastronomia locale. Lo sapete cosa sono le patate binde? Lo avete mai mangiato il “saor” preparato con il “radicio” tardivo? O vi siete mai chiesti se la “sepie” vanno cotte in tecia con pomodoro e rosmarino? E’ così che si conosce un territorio, con le sue specialità, con i suoi racconti, con le sue tradizioni.

E la cucina italiana ne ha tante di cose da dire. Come quando i pescatori chioggiotti portano la “tressa”, ovvero la cassetta di pesce misto, appena pescato direttamente in cucina e questa viene cucinata con aceto e acqua di mare, mentre i moscardini sono bolliti nel vino bianco.

Antica Osteria al Cavallo Chioggia

Qui le specialità non vengono solo dal mare ma anche dalla terra, come le verdure biologiche tra cui patate rosse e nere, ma anche le o le “castraure”, ovvero i germogli del carciofo che crescono solo a Venezia e nei suoi dintorni. Non pagate il conto se non avete assaggiato i bossolai, ce ne sono di dolci o salati, piacciono a tutti e quindi sono un ottimo regalo per chi è rimasto a casa. Buona vacanza open air!

Marzia Dal Piai

Pur non essendo una grande cuoca amo mangiare bene e sono curiosa. Sicuramente i dolci sono le cose che riesco a fare meglio, sono davvero golosa! Giornalista professionista sono passata dal raccontare la cronaca per quotidiani e televisioni, ad occuparmi di sport e turismo mie grandi passioni da sempre. L'ho fatto come cronista e anche come ufficio stampa. Il buon cibo e lo sport, fatto con amore, riempiono la vita mia e della mia famiglia. Mi piace conoscere, viaggiare e incontrare persone nuove.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Top