Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Mille modi di dire "lago"

Shares

«Bello eh, ma che malinconia». Un tempo, progettando ipotetiche vacanze al lago, si reagiva così. Un classico. Oggi, come è opportuno dire in questi casi, di acqua sotto i ponti ne è passata, e il lago è diventato meta di un turismo nuovo. Quello del lusso prima di tutto, che ha riscoperto le sponde più belle dei bacini del Nord Italia (ma non solo: pensiamo ai grandi specchi di Umbria e Lazio), per trascorrere lunghe giornate di relax in alcuni degli alberghi più esclusivi d’Italia. A partire dal Lago di Garda, con i suoi nove hotel di lusso, i quasi duecento quattrostelle, i sei campi da golf, gli otto ristoranti stellati e il 10% delle presenze turistiche straniere sul nostro territorio (Roma, Firenze e Venezia comprese): «numeri da Montecarlo, altro che turismo di basso livello», si lascia andare uno chef della sponda veronese. Poi c’è il Lago di Como, meno mediterraneo, più alpino, quasi un fiordo profondo e la tendenza dei vip a prenderci casa, da George Clooney (che ha la villa a Laglio) ai Reali sauditi (a Torno). Ma non si può dimenticare nemmeno il Lago d’Iseo, fra Brescia e Bergamo, che per sedici giorni, dal 18 giugno al 3 luglio, sarà citato e frequentato da mezzo mondo, perché ospiterà la passerella di Christo, l’artista di fama internazionale che ci farà… camminare sulle acque.   Tutti pazzi per gli sport acquaticiMa non è solo il turista di fascia alta ad aver riscoperto la passione per il lago. Tanti infatti anche i giovani sportivi che lo scelgono per la possibilità che offre di praticare attività di nuova e vecchia generazione, vivendolo come un vero e proprio campo da gioco o una palestra nautica all’aperto. Sul Lago di Como, per esempio, Lezzeno è una delle capitali dello sci d’acqua e vanta diversi campioni. Vi si può imparare e praticare non solo lo sci d’acqua tradizionale, a uno o due sci, ma pure wakeboard (con l’atleta di traverso sulla tavola), wakeskate (senza piedi fissati alla tavola), wakesurf (che non prevede il traino della barca) e anche barefoot, ovvero la specialità di “volare” a pelo d’acqua a piedi nudi, attaccati a una barca. Il Club Morgan è il numero uno del settore. Ma non è l’unico. Il wakeboard è una specie di fusione fra sci nautico e snowboard, da viversi al traino di un motoscafo speciale che fa le onde da cavalcare, oppure trainati da una fune appesa a un carrello sopraelevato, come accade a dieci minuti da Trento, sul Lago di Terlago, dov’è sorto da poco un centro specializzato, il Lakeline Trentino wake. Poi ci sono gli sport legati al vento, a partire dal surf (windsurf o kitesurf, quello collegato a un aquilone: sul lago di Garda ha avuto un’enorme crescita). La zona nord del Lago di Como, dalle parti di Colico e Domaso, si presta moltissimo, come il lido di Pino Tronzano sul Lago Maggiore. Impazza anche la vela da lago, con corsi di tutti i generi, praticamente ovunque. Fittissimo il calendario delle regate: sul Lago d’Iseo, per esempio, è prevista la Veleggiata notturna Godetevela: dopo quella di maggio, ci sono gli appuntamenti del 19 giugno e del 20 luglio. Organizza l’Associazione Nautica Sebina, con sede a Iseo: col suo mezzo secolo di storia è fra le più antiche d’Italia. La zona a nord del Lago di Garda, fra Torbole e Riva del Garda, è poi un campo di regata fra i più richiesti e ricercati a livello internazionale. Più a sud, il 12 giugno, è in programma il Raduno Vele Classiche a Moniga. Il 25 e 26 giugno, invece, sul Lago d’Orta, a San Giulio, posto romantico per definizione, arrivano le Vele d’Epoca. Il clou è senz’altro la Centomiglia, considerata la gara lacustre più bella e affascinante d’Europa: andrà in scena a Bogliaco di Gargnano, ancora sul Lago di Garda, il 9 e 10 luglio. Imperdibile l’appuntamento dal 23 al 30 settembre: a Limone del Garda andrà in scena il campionato mondiale per modellini di barca a vela radiocomandati. Sono gare per uomini veri le traversate a nuoto e diventa “nobile dei laghi” chi partecipa ad almeno nove di quelle previste dal circuito Nobile dei laghi. La traversata più classica è quella di sette chilometri dalla sponda veronese di Torri del Benaco a quella bresciana di Toscolano Maderno, sul Garda. E poi c’è chi sul lago, o meglio sotto, si dà alle attività subacquee: temperature rigide, visibilità non eccezionale, esperienze da brivido garantito. Un indirizzo sportivo curioso può essere l’Aero Club Como, con la sua scuola di pilotaggio idrovolanti. E per gli amanti dell’estremo va citata la Zipline del Lago Maggiore: sospesi nel vuoto, per un minuto e mezzo, si scivola in quota appesi a un filo con vista mozzafiato sul paesaggio intorno, lago compreso. Non si contano le piste ciclabili nate intorno ai laghi italiani e il Garda da quest’anno garantisce un passaggio alle biciclette su tutti i battelli. Per chi vuole starsene più tranquillo, le spiagge dei laghi del nord hanno cominciato a collezionare bandiere blu.   Fuochi d’artificio sull’acquaMa l’offerta lacustre non si limita certo agli appuntamenti sportivi. Dal Parco del Vittoriale, residenza gardesana di Gabriele D’Annunzio, già premiato come quello più bello d’Italia, alle spettacolari Isole Borromee del Lago Maggiore (compreso l’isolino di San Giovanni, che fu dimora estiva di Arturo Toscanini), non sono pochi gli spunti d’arte e suggestione che i laghi del Nord Italia possono vantare. Le tre Borromee, certo, non hanno bisogno di presentazione, ma anche l’isola di Garda merita una citazione: dai tanti porticcioli gardesani ci si può imbarcare per raggiungerla, Salò è quello più vicino e una volta sul posto è visitabile lo straordinario orto botanico e la villa neogotica della famiglia Borghese Cavazza. Per stare in tema di isolette lacustri, la più grande è Montisola, al centro del Lago d’Iseo, ed è bellissimo andarci sia per circumnavigarla in bicicletta (anche sui tandem noleggiati sul posto), sia per salirci in cima, a 600 metri, là dove si gode di una vista mozzafiato sul lago e sulle montagne intorno. Occhio al Lago di Como, che propone la nuova passeggiata da Villa Olmo a Villa Sucota, attraverso splendidi parchi secolari; Bellagio, poi, sulla penisoletta che ne divide i due bracci, è il paese da cartolina che artisti e scrittori definirono come uno dei panorami più belli del mondo, da Stendhal al musicista Franz Liszt. E proprio la musica è la regina delle arti da lago: lo Stresa Festival è il più importante, ma ci sono pure il Festival violinistico di Salò, dedicato alla figura di Gasparo da Salò, l’inventore del violino, e il Festival di Bellagio e del Lago di Como, quello di Colico Musica sull’acqua, l’Ameno blues festival sul lago d’Orta, l’Iseo Jazz. Se invece è il divertimento pirotecnico, quello che cercate, sui laghi italiani del Nord ci sono alcune delle esibizioni di fuochi d’artificio migliori del Paese, da quelle del Lago Maggiore (che ha in calendario addirittura un Festival dei fuochi d’artificio, con diverse serate, comprese quelle piromusicali) ai fuochi dell’Isola Comacina, sul Lago di Como, quest’anno il 25 giugno, rievocazione dei fatti del 1169, quando i comaschi la rasero al suolo su ordine del Barbarossa. Oltre ai tradizionali fuochi di Ferragosto sul Lago d’Iseo. Di sicuro, il re dei divertimenti da ragazzini resta il Lago di Garda, che in zona veronese, nel raggio di pochi chilometri l’uno dall’altro, propone Gardaland (semplicemente il parco divertimenti più frequentato d’Italia), il Caneva Acquapark, il Movieland che riproduce il set dei film famosi, e il Parco Natura Viva, per un safari in stile Africa.   Sull’altra sponda: i laghi del Centro/SudSono atmosfere d’altri tempi, quelle che regalano i laghi dell’Italia Centrale. Sul Lago di Bolsena, in provincia di Viterbo, si rinnova in continuazione il passato, dalle celebrazioni di piazza (23 e 24 luglio) dedicate ai misteri di Santa Cristina, alla festa medioevale di fine agosto, in memoria di Papi, Antipapi e imperatori che qui si diedero battaglia. E anche il palio delle barche di Passignano sul Trasimeno, in luglio, è in realtà rivolto alla storica rivalità tra famiglie perugine del Quattrocento. A solo un’ora da Roma, incanta per la ricchezza della flora e della fauna il Lago di Bracciano, tanto da essere stato dichiarato Parco Regionale. Il suo lungolago si gira a piedi ma anche in barca a vela, canoe e kayak (il giro completo è di 27 km). Importante riserva idropotabile, grazie all’acquedotto Paolino (dal nome di papa Paolo V), rifornisce i rubinetti di Roma (per questo vi è vietata la navigazione a motore e l’immissione di acque reflue). Vi si affacciano i borghi di Bracciano, Anguillara Sabazia e Trevignano Romano, un tempo insediamento etrusco. Affascinanti in zona i percorsi in bicicletta: sul Lago Trasimeno si può percorrere l’intero anello del lago, ma soprattutto ricoprire il cosiddetto itinerario dei tre laghi, che da Castiglione del Lago tocca pure il Lago di Chiusi e regala scorci anche su quello di Montepulciano. Perché qui siamo ai confini tra Umbria e Toscana e il paesaggio delle colline è quello da pittura italiana del Rinascimento. Il Trasimeno è un lago di acque basse che vanta due club velici e due regate di livello nazionale. In zona, merita senz’altro una visita anche il Lago di Vico, lo specchio d’acqua che ha conservato meglio la caratteristica forma circolare che testimonia la sua origine vulcanica. Leggenda vuole che Ercole conficcò la sua clava nel terreno per sfidare gli abitanti del luogo a rimuoverla. Ovviamente nessuno ci riuscì. Quando lo fece Ercole stesso, ne sgorgò un enorme getto d’acqua che andò a riempire la valle, formando il lago. Più a sud i laghi sono quasi lagune a ridosso del mare, come nel Gargano, in Puglia, oppure soprattutto bacini artificiali per raccogliere acqua da irrigazione. Ma il lago Pozzillo, in Sicilia, merita una citazione, perché propone percorsi acrobatici in volo, appesi a una carrucola lanciata sullo specchio d’acqua.   Per saperne di più www.visitgarda.comwww.gardalombardia.itwww.lagodigardaveneto.comwww.gardatrentino.itwww.iseolake.info/itwww.lakecomo.itwww.illagomaggiore.comwww.distrettolaghi.itwww.lagotrasimeno.netwww.visitbolsena.itwww.lagodibolsena.orgwww.infobolsena.itwww.braccianoedintorni.itwww.consorziolagodibracciano.itwww.nobiledeilaghi.itwww.lagomaggiorezipline.it

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top