Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Passaggio in Irpinia

3 Luglio, 2021

Puglia senza tempo

2 Febbraio, 2021

5 buoni motivi, ma anche di più, per mangiare il cioccolato

Shares

“Amate il cioccolato fino in fondo, senza complessi né falsa vergogna perché, ricordate: senza un pizzico di follia non esiste uomo giudizioso” (François de La Rochefoucault). E allora che follia sia, che sia un pizzico di buonumore nelle giornate grigie o che sia un premio quando quando le cose vanno bene, la cioccolata ci sta bene sempre. Allora vediamo perché il cioccolato non fa male, sia per ragioni legate alla salute che al benessere della persona.

Cioccolato, perchè mangiarlo…


Per la salute

Vi diamo 5 buoni motivi perché il cioccolato fa bene alla salute.
1. I principi attivi contenuti nei semi di cacao hanno proprietà antinfiammatorie.
2. I semi del fondente aumentano la concentrazione di antiossidanti nel sangue, un aiuto per riattivare la circolazione sanguigna.
3. I semi favoriscono l’azione delle funzioni epatiche e della flora intestinale.
4. Fa aumentare i livelli di colesterolo buono e di abbassare il colesterolo cattivo.
5. I flavonoidi del cacao proteggono la pelle dai radicali liberi, causa di invecchiamento.


Per il benessere della persona

E allora dopo al benessere del corpo pensiamo in generale a quello della persona. Tre motivi per mangiare cioccolato, eccoli qui:
1. Il cioccolato è un afrodisiaco naturale, contiene la teobromina e la feniletilamina, sostanze che migliorano la libido.
2. La feniletilamina e la serotonina hanno un’azione antidepressiva.
3. Contiene minerali come calcio, potassio e fosforo, ma anche magnesio e teanina, che hanno un effetto calmante.


Origini del cioccolato

Bevanda degli dei già per i Maya che sono i primi a coltivare la pianta del cacao, il cioccolato o cioccolata (se fusa o da spalmare), è un alimento derivato dai semi dell’albero del cacao. Nella produzione artigianale il cioccolato è preparato utilizzando la pasta di cacao (si ottiene con la tostatura e la lavorazione successiva delle fave di cacao) con l’aggiunta di ingredienti e aromi. Ci sono diversi tipi di cioccolato, i principali sono: fondente con polvere di cacao, burro di cacao, zucchero e vaniglia; al latte con aggiunta di latte condensato o latte in polvere; bianco con burro di cacao, zucchero, vaniglia, latte o latte in polvere.

Letto questo?  9diDante, il Vermouth rosso ispirato ai cerchi dell'Inferno della Divina Commedia

Non esagerare

Il cioccolato fa bene però solo se non si esagera. Tenete sempre a mente che per ogni 100 grammi ci sono anche 33 grammi di grassi e 500 calorie. 20 grammi al giorno sono la dose ideale. Meglio se la percentuale di cacao varia tra il 60-70%, ma attenzione il cioccolato fondente non è adatto a chi soffre di gastrite, reflusso gastroesofageo, ulcere e sindrome del colon irritabile. E poiché ha un effetto vasodilatatore sarebbe da evitare in caso di mal di testa.

Foto in evidenza ©officinedelgusto.it

Marzia Dal Piai

Pur non essendo una grande cuoca amo mangiare bene e sono curiosa. Sicuramente i dolci sono le cose che riesco a fare meglio, sono davvero golosa! Giornalista professionista sono passata dal raccontare la cronaca per quotidiani e televisioni, ad occuparmi di sport e turismo mie grandi passioni da sempre. L'ho fatto come cronista e anche come ufficio stampa. Il buon cibo e lo sport, fatto con amore, riempiono la vita mia e della mia famiglia. Mi piace conoscere, viaggiare e incontrare persone nuove.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top