Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Sci, sport e cibo: Prato Nevoso, comprensorio per famiglie

Shares

A cavallo tra Piemonte e Liguria, in una posizione che gli consente di attirare l’interesse turistico proveniente da entrambe le regioni, il comprensorio di Prato Nevoso (Cuneo) è forse una delle località turistiche invernali meno mainstream, ma non per questo meno apprezzate dagli appassionati di vacanze sulla neve. Nonostante sia piuttosto concentrato, forma insieme alle stazioni di Artesina e Frabosa Soprana il comprensorio di Mondolè, il più esteso della provincia di Cuneo, con i suoi 130 km di piste.

Se oggi il comprensorio sciistico si attesta tra i più grandi e i più visitati nel panorama nord-ovest, con una notevole presenza di stranieri provenienti per lo più da Francia, Inghilterra e Germania, nei prossimi mesi partiranno i lavori di costruzione di 12 chalet esclusivi, ciascuno dei quali con la spa privata. La prossima stagione dovrebbe vedere la nascita di un hotel 5 stelle e una seggiovia a 8 posti, la prima in tutto il Nord-Ovest, mentre è stata già realizzata una telecabina a 10 posti che d’estate ospita eventi gourmet.

E non è tutto: sempre a Prato Nevoso si svolgerà il 23 e 24 marzo il primo torneo al mondo di padel sulle piste da sci, a quota 2000 metri: si tratta del Winter Head Padel, un vero e proprio unicum a livello internazionale, che vedrà coinvolte diverse celebrities dello sport e dello spettacolo, pronte a contendersi la vittoria della prima, storica edizione della competizione.

Anche dal punto di vista gastronomico Prato Nevoso offre distinte anime, sempre con un occhio legato al territorio. Il Borgo Stalle Lunghe di Prato Nevoso offre una grande varietà di ristoranti e locali, ciascuno con un’atmosfera accogliente, ideale per gli amanti della buona tavola. Per un aperitivo c’è lo Chez Dam, situato nel cuore pittoresco di questa località montana, mentre per un buon bicchiere di vino l’Eno Club Stalle Lunghe propone una selezione accurata di bottiglie accompagnate da gustosi assaggi regionali, in un ambiente caldo e invitante. Ma se c’è un luogo da non perdere, sia per assaggiare i sapori autentici della tradizione locale che per godere dell’ospitalità di montagna, l’Osteria Le Stalle è la soluzione ideale, grazie all’energia e all’affabilità della padrona di casa, Adelasia. Il ‘viaggio alimentare’ al Borgo Stalle Lunghe continua al Bocconcino per una pausa pranzo rapida ma salutare, e lo Snow Fever per chi desidera concludere la serata con un cocktail, immersi in una vivace atmosfera musicale.

Letto questo?  Ponte del 25 aprile, alla scoperta di territori e sapori

Allo Chalet il Rosso lo chef Antonino Ietto, meglio conosciuto come chef Ezzelino, esprime una cucina d’alta quota che rispecchia la montagna e trasmette tradizione, atmosfera e convivialità (non a caso tutti i piatti sono pensati per essere conviviali, ossia in porzioni da 2-3 persone). Il suo percorso parte dalle materie prime e dalle preparazioni del territorio piemontese – dalla fonduta alla polenta – ma viene declinato in una chiave non banale e non disdegna incursioni extra-regione come nel caso dei taglieri di salumi piacentini o in quello di formaggi con polenta, dove non mancano pregiati francesi.

Il menù dello Chalet Il Rosso oscilla tra piatti come il vitello in salsa tonnata e i pizzoccheri con patate e verza, passando dagli gnocchi di patate gratinati al josper fino ai ravioli “ris e coi” (riso & cavoli), dalla polenta uncia d’alpeggio alla guancia cotta nel Nebbiolo, dal filetto di salmerino fino ai 600 grammi di cotoletta di fassona alla frabosana, con prosciutto cotto e raschera. Naturalmente, il formaggio Dop è protagonista anche di un piatto che lo vede insieme a patate, speck e sottaceti. A Prato Nevoso chef Ezzelino cura personalmente non soltanto la cucina che viene servita giornalmente allo Chalet il Rosso, ma segue in prima persona la creazione di tutti i percorsi di degustazione proposti durante gli eventi culinari, come le Sky Dinner e le Cene Animate.

Al di là dell’offerta “stabile”, la politica di marketing del comprensorio di Prato Nevoso punta con decisione sugli eventi gastronomici, portando sul territorio grandi chef – come nel caso della rassegna Gusto Montagna, che da ormai 7 anni coinvolgono chalet come lo Ski Grill o Il Rosso – e iniziative che vanno dalle Sky Dinner alle Cene Animate fino ai Pic-nic gourmet estivi. Ad agosto 2024, ad esempio, si terranno tre speciali cene all’interno dell’esclusiva telecabina, che si trasformerà in un piccolo ristorante stellato “sospeso”: i commensali, comodamente seduti all’interno della struttura con 10 posti per cabina, raggiungeranno i 2000 metri di quota e ad ogni passaggio assaggeranno un piatto diverso, servito all’interno di ogni cabina, tra panorami suggestivi. E ancora, a Prato Nevoso il legame tra Liguria e Piemonte viene sancito rappresentata dalla sagra dell’acciuga, denominata “Dove volano le acciughe”.

Marco Gemelli

Classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society, dell’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana e presidente della Italian Chef Charity Night.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top