Viaggi del Gusto Magazine

VdG Magazine – i Viaggi del gusto, è un magazine online di approfondimento sul mondo dell’enogastronomia, del turismo, della ristorazione e del Made in Italy nella sua accezione più ampia.

Menù

Ultimi articoli

Puglia senza tempo

2 Febbraio, 2021

E’ tempo di zucca: una ricetta deliziosa firmata dalla chef Cinzia Chiappori

Shares

Durante la Festa dedicata alla Zucca di Rocchetta, la chef Cinzia Chiappori dell’Osteria del Tempo Stretto di Albenga ha presentato una ricetta semplice e facile utilizzando la Zucca di Rocchetta. Un piatto molto comune in campagna, un piatto povero, come povera era considerata la zucca, ma in grado di diventare delizioso con l’aggiunta di pochi ingredienti.

Questo ortaggio è la base perfetta per una vellutata degna di essere inserita nel menù di una occasione importante. Delicata e gustosa, con un profumo spiccatamente autunnale con l’aggiunta di castagne e nocciole, ed una consistenza gradevolissima.

Un piatto ideale

Buono per scaldare il cuore e accontentare anche i palati più esigenti nelle fredde serate prima dell’arrivo dell’inverno. Può essere accompagnata con dei crostini e con qualche aggiunta particolare trasformarsi anche in un piatto più elegante e sontuoso.

Vellutata di Zucca di Rocchetta

Ingredienti: Zucca pulita 500 grammi, una patata media, un porro meglio se di Cervere, brodo vegetale 1 litro, sale fino q.b. pepe nero q.b., olio extravergine d’oliva

Preparazione: Pulite il porro e tagliatelo a rondelle. Pulite la zucca e la patata e tagliatele a cubetti. Mettete il tutto in una casseruola con un cucchiaio di olio e mettete sul fuoco senza soffriggere; la cottura inizia con l’acqua della zucca e quando comincia ad essere asciutta aggiungere il brodo poco per volta. Se non avete del brodo vegetale disponibile potete aggiungere semplicemente acqua. Continuate la cottura mescolando spesso.

Dopo circa 30 minuti la zucca dovrebbe essere morbida e iniziare a disfarsi. Passate al passaverdura o frullate con il mixer fino ad ottenere una crema liscia e abbastanza densa. Potrete servire calda con l’aggiunta di nocciole tostate o castagne bollite e sbucciate. La vellutata di zucca può conservare in frigorifero per 2-3 giorni o in alternativa si può congelare, ma solo avete utilizzato ingredienti freschi.

Se volete una vellutata ancora più preziosa potete aggiungere nel piatto dei gamberi o dello speck. E non dimenticatevi di aggiungere un rametto di Rosmarino o delle foglie di Salvia o fiori di Timo.

Claudio Porchia

Giornalista, scrive su riviste e quotidiani e cura rubriche gastronomiche su diverse testate online. Promuove eventi culturali ed è direttore del premio letterario “Libri da Gustare”. Ha realizzato ricerche e prodotto documentari ed ha scritto diversi libri, fra cui uno dedicato alla storia del Festival della Canzone di Sanremo. Ha curato le ultime pubblicazioni di Libereso Guglielmi, conosciuto come il Giardiniere di Calvino. Presidente dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza, riferimento importante per chi vuole scoprire la cucina regionale autentica, dove tradizione e accoglienza sono insieme protagoniste. Pubblica una guida dei migliori ristoranti del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top